Mina per neofiti

di Aldo Dalla Vecchia

prefazione di Cristiano
Malgioglio

La vita, la voce, l’arte di
una fuoriclasse

In occasione degli 80 anni di Mina, il 25 marzo 2020, Aldo Dalla Vecchia, giornalista e autore televisivo di lungo corso, dedica un omaggio affettuoso e appassionato a colei che Louis Armstrong definì “la cantante bianca più grande del mondo”.

“Mina per neofiti” ripercorre la vita, i trionfi, i record, di Mina Mazzini da una prospettiva inconsueta: non una Bibbia per fan irriducibili, né una biografia pettegola, ma il racconto, asciutto, dettagliato, arricchito da insospettabili testimonianze d’epoca (da Mario Soldati a Luchino Visconti), di un’esistenza straordinaria, una voce unica, una carriera irripetibile.

Il libro è impreziosito dalla prefazione di Cristiano Malgioglio, che per Mina ha scritto alcune delle canzoni più belle, come “L’importante è finire” e “Ancora ancora ancora”.

Chiude il volume una Minapedia che racconta le tante Mine di questi primi 60 anni di attività: Mina in classifica, Mina in TV, Mina in concerto, Mina al cinema, Mina testimonial, Mina giornalista, Mina & la moda, Mina social.

Il testo, pubblicato dalle edizioni Graphe.it, vede la luce nella collana “Parva” che pubblica titoli di “saggistica in pillole”, risulta “un bigino su Mina: circostanziato e ricco di testimonianze, di un’esistenza, di una voce, di una carriera unica ed irripetibile”.

Mina, pseudonimo di Mina Anna Maria Mazzini nata a Busto Arsizio nel 1940, si può definire la colonna sonora degli italiani, senza barriere d’età, amata dai giovani, mai dimenticata da chi l’ha vista nascere artisticamente, e che con lei ha attraversato decenni di storia italiana, sia dal punto di vista sociale, estetico che culturale.

Sicuramente, a pieno titolo, considerata una delle migliori cantanti italiane di tutti i tempi, è celebre per l’assoluta qualità della voce e per essere stata l’applaudita ed imitata protagonista di numerosi varietà e spettacoli televisivi che hanno scritto la storia della Rai. La sua vocalità sempre ben identificabile, è dotata di una magnifica ampiezza, di una vasta estensione, di un’affascinante e sensuale personalità, in grado di spaziare da un genere all’altro con estrema facilità.

La sua tecnica negli anni si è maggiormente perfezionata (se mai ce ne fosse stato bisogno), e il tempo trascorso ha permesso come non mai di crescere per caratteristiche, gusto, forma, tipo, classe, maniera, coloritura, calibro e chi più ne ha più ne metta. Il suo ritiro a vita privata, pur rimanendo presente con inedite registrazioni audio, ha alimentato il mito rendendola immortale.

Le sue doti interpretative unite ad un eclettismo anche provocatorio ma mai banale, l’hanno portata ad affrontare una carriera con all’attivo più di 1.500 brani, ottenendo primati e ricevendo innumerevoli menzioni, premi e riconoscimenti.

Soprannominata “la tigre di Cremona”, ha saputo con estrema lucidità e intelligenza, nonché con fiuto artistico, imporsi sulla scena nazionale ed internazionale raccogliendo le lodi di grandi artisti, personalità e di intere generazioni che l’hanno reputata e la reputano – ancora oggi a ben dire – la maestà della musica italiana.

Così “Mina per neofiti” diventa uno strumento utile, garbato ed ordinato nel ricostruire la via scelta e il progresso compiuto, attraversando agili capitoli dai primi passi agli inizi, dall’esplosione al ‘68 di Mina, da Numero uno al ‘78 di Mina, dalla Regina lontana ai colpi di scena, dall’apparizione all’invisibile per concludere con le sorprese in musica che saprà riservare a noi tutti, negli anni a venire.

L’autore, Aldo Dalla Vecchia, nato a Vicenza nel 1968, è autore televisivo e giornalista da più di trenta anni. Ha firmato programmi come “Target” e “Verissimo”, e ha collaborato con testate come “Corriere della Sera” e “TV Sorrisi e Canzoni”. Da tre anni è il coordinatore editoriale di “Mistero Magazine”. Ha pubblicato “Rosa Malcontenta” (2013), “Specchio segreto” (2014), “Vita da giornalaia” (2015), “Amerigo Asnicar, giornalista” (2015), “Piccola mappa della nostalgia” (2016), “Abracadabra” (2017), “La capra crepa – 333 reati linguistici” (2018), “Generazione Five – 40 anni di tivù commerciale in 40 figurine” (2018), “Abracadabra, lo spettacolo continua (2019). Con la Graphe.it edizioni ha inoltre pubblicato “Viva la Franca” dedicato a Franca Valeri.

Cristiano Malgioglio, nato a Ramacca, in provincia di Catania, è oggi conosciuto come personaggio tra i più popolari e spiritosi del piccolo schermo, ma è anche l’autore di alcuni dei testi più significativi della musica italiana degli ultimi decenni. Ha scritto centinaia di canzoni per artisti come Marcella Bella, Raffaella Carrà, Dori Ghezzi, Loretta Goggi, Amanda Lear, Patty Pravo, Giuni Russo, Ornella Vanoni, Iva Zanicchi. Per Mina ha firmato, tra gli altri brani, due classici senza tempo: “L’importante è finire”e “Ancora ancora ancora”.

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.