È inutile sottolineare quanto sia stato “speciale” ritrovarsi in quegli spazi teatrali. Quegli spazi ai quali siamo stati costretti a rinunciare causa emergenza Covid19. Un’emergenza che ci ha interrotti impedendoci di salutarci di dirci arrivederci, lasciando artisti e pubblico spaesati e senza orizzonti certi.

Oggi dopo tre mesi ci siamo rivisti, socialmente distanziati e mascherati, ma ci siamo rivisti ed è stato bellissimo, seppur per un incontro di presentazione. Eppure tutto dal sapore di speranza e ottimismo. Quella possibilità di guardare al futuro e seminare la certezza del “programmabile”.

Le novità sono tante e quest’anno anche con un occhio attento per i più piccoli che hanno certamente risentito di più tra clausura e didattica a distanza.

Tante le partnership con altri teatri sloveni e altrettanto interessanti i titoli proposti.

Di seguito il programma completo di questo nuovo inizio dall’ottimistico titolo Essenze temporali – Meravigliosa fase 2 per “connettere l’attuale ricerca dell’essenza delle cose e il risveglio dei sensi

PRODUZIONI TSS E COPRODUZIONI

La stagione inizierà il 25 settembre con il florilegio di irresistibili hit dello spettacolo Un secolo di musical, che con il fascino dell’unione di mondi artistici diversi condurrà verso il successivo salto nel tardo rinascimento italiano con la storia vera della pittrice Artemisia Gentileschi, donna coraggiosa che ha affermato il diritto alla creazione artistica in mezzo ai pregiudizi e le limitazioni di una società maschilista. Testo e regia sono di Lino Marrazzo, nel ruolo principale troveremo Nikla Petruška Panizon, affiancata da Vladimir Jurc.

Nel mese di novembre il teatro inviterà tutti a Parigi con Maja Gal Štromar e il suo testo Chi ha visto Coco? La regista Yulia Roschina tesserà le fila di un dialogo interiore tra due attrici (Maja Blagovič e Lara Jankovič) che rappresenta il personaggio pubblico e privato di Chanel in una pseudobiografia che si interroga su chi abbia veramente conosciuto la grande signora della moda. Lo spettacolo sarà una coproduzione con ŠKUC – Ljubljana.

Stagione 2020/2012 Stabile Sloveno

Dopo aver affascinato il pubblico con l’ospitalità dello spettacolo Il Profeta, il teatro sensoriale di Barbara Pia Jenič ritorna sul palco del TSS con lo spettacolo Invisibili fragranze, realizzato in collaborazione con Zavod Senzorium e l’accademia d’arte drammatica AGRFT.

Lo spettacolo aprirà la via a una percezione multisensoriale dei contenuti attraverso un viaggio suggestivo nella storia dei profumi. Un filo amoroso guiderà il protagonista e il pubblico a ricercare il ruolo e la forza dei profumi dall’antica Mesopotamia alla corte del Re Sole, dalla Rivoluzione industriale ai profumi sintetici, per parlare anche di riti, ricordi, atmosfere.

In collaborazione con SiTi Teater la serie di produzioni del TSS si concluderà con lo spettacolo teatral-musicale Meravigliosa, che con il testo di Jure Karas parla del mantra contemporaneo del successo a tutti i costi e delle conseguenze, a volte anche comiche, di questa ossessione. La regia verrà firmata da Tijana Zinajič, nel ruolo principale ritornerà sul palcoscenico triestino l’amatissima attrice Vesna Pernarčič.     

Della superficialità della società attuale e soprattutto dell’idealizzazione di miti effimeri (dagli influencer a modelli stereotipati di bellezza) parlerà anche il musical per bambini Gregor e Silvija, nuovo spettacolo per i più piccoli del Teatro Stabile Sloveno. Il testo di Michael Coleman e Tim Warnes è stato adattato e verrà diretto dalla regista goriziana Jasmin Kovic, già nota al pubblico del TSS per la regia del musical Off Broadway The last five years.           

UNA NUOVA STRUTTURA (E UN NUOVO PREZZO) DELL’ABBONAMENTO

In ottemperanza alle normative in materia di prevenzione, tutti gli spettacoli andranno in scena sul palcoscenico principale del TSS, dove la sala è stata riorganizzata in accordo con le nuove regole.

La nuova struttura dell’abbonamento sarà più agile: quest’anno non sono previsti infatti i moduli a scelta. Gli spettacoli ospiti saranno già inclusi nella proposta unica di abbonamento che comprenderà sette spettacoli a Trieste e Gorizia.

Il prezzo dell’abbonamento (100 €) sarà volutamente simbolico come incentivo per gli spettatori che vorranno riconfermare il proprio amore per il teatro. Gli abbonati della stagione passata potranno utilizzare al momento dell’acquisto i voucher emessi in relazione al numero di spettacoli che non sono andati in scena dal mese di marzo in poi. 

L’offerta particolarmente conveniente non escluderà ulteriori sconti e nemmeno la tradizionale riduzione per chi acquisti l’abbonamento nei mesi estivi (ovvero fino a fine luglio). Gli sconti sono attivi anche per gruppi familiari, giovani e studenti.

SPETTACOLI OSPITI IN ABBONAMENTO

Gli spettacoli ospiti saranno tre. Inganni d’amore dello Špas Teater farà sorridere a Trieste e a Gorizia, dove aprirà la stagione il 26 ottobre al Kulturni dom. Il testo di Andrej Rozman Roza parla delle “altre opzioni” dell’amore, al di là di stereotipi e idealizzazioni, con una storia sul grande dilemma della “scelta giusta”. 

Gli abbonati triestini potranno assistere anche allo spettacolo del Teatro nazionale di Nova Gorica che è stato insignito del Premio Tantadruj 2020 come miglior spettacolo. Si tratta di Sei personaggi in cerca d’autore  di Luigi Pirandello nella regia di Paolo Magelli.

Gli abbonati di Gorizia potranno invece assistere alle folli vicende della commedia di successo del Teatro di Capodistria e del Teatro nazionale di Nova Gorica Tutošomato di Iztok Mlakar, che con l’aiuto del regista Vito Taufer porta in scena una shakespeariana »bisbetica« del nostro tempo.

Tutti gli spettacoli verranno sovratitolati in italiano. È previsto anche il servizio gratuito di navetta per le repliche della domenica pomeriggio, che verranno organizzate in accordo con le normative di prevenzione vigenti.

FUORI ABBONAMENTO

Prima dell’avvio ufficiale della nuova stagione il Teatro Stabile Sloveno sarà presente nei programmi di diversi festival estivi (Primorski poletni festival, Trieste Estate), ma anche sui palcoscenici dei circoli culturali. Il 30 luglio andrà in scena una nuova produzione itinerante dal titolo Baruffe c(o)roniche, scritta e diretta da Igor Pison e nella quale l’attrice Nikla Petruška Panizon e il comico Žan Papič interpreteranno le disavventure di una coppia che la quarantena costringe a una convivenza forzata 24/24. Nel mese di settembre Patrizia Jurinčič Finžgar firmerà invece testo e regia di uno spettacolo commemorativo nel doppio anniversario del Primo e Secondo processo triestino. Bidovec-Tomažič: fratellanza è uno spettacolo realizzato con la collaborazione dei comitati NŠK e VZPI-ANPI impegnati nelle celebrazioni.

ABBONAMENTO FAMIGLIE

Tra le novità della stagione corrente c’è anche l’Abbonamento famiglie, dedicato ai bambini e ai loro accompagnatori con quattro produzioni TSS per l’infanzia i sabati pomeriggio nella Sala principale. Il programma prevede gli spettacoli Pedenjped di Niko Grafenauer e Primož Forte, L’orso con il topolino sulla spalla di Miroslav Košuta e Tadej Pišek, lo spettacolo musical-teatrale In cortile di Feri Lainšček e Lojze Krajnčan e inoltre la nuova produzione TSS  Gregor e Silvija.

La vendita degli abbonamenti inizia il 7 luglio (con sconti estivi fino a fine mese) e prosegue da settembre al 17 ottobre.

A Trieste

Stanislav Moša, UN SECOLO DI MUSICAL

dal 25 settembre al 17 ottobre 2020

Lino Marrazzo, ARTEMISIA GENTILESCHI – L’INCONTRO

dal 30 ottobre al 22 novembre 2020

Maja Gal Štromar, CHI HA VISTO COCO? MOI, GABRIELLE CHANEL

dal 27 novembre al 20 dicembre 2020

Andrej Rozman Roza, INGANNI D’AMORE

16 e 17 gennaio 2021

Barbara Pia Jenič, INVISIBILI FRAGRANZE

dal 5 al 28 febbraio 2021

Jure Karas, MERAVIGLIOSA

dal 26 marzo al 18 aprile 2021

Luigi Pirandello, SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE

8 e 9 maggio 2021

Sala principale del TSS a Trieste

A Gorizia

Andrej Rozman Roza, INGANNI D’AMORE

26 ottobre al Kulturni dom di Gorizia

Lino Marrazzo, ARTEMISIA GENTILESCHI – L’INCONTRO

23 novembre al Kulturni dom di Gorizia

Stanisla Moša, UN SECOLO DI MUSICAL

28 dicembre al Teatro nazionale di Nova Gorica

Iztok Mlakar, TUTOŠOMATO

11 gennaio al Teatro nazionale di Nova Gorica

Maja Gal Štromar, CHI HA VISTO COCO? MOI, GABRIELLE CHANEL

22 febbraio al Kulturni center Lojze Bratuž

Barbara Pia Jenič, INVISIBILI FRAGRANZE

8 marzo al Kulturni center Lojze Bratuž

Jure Karas, MERAVIGLIOSA

19 aprile al Kulturni dom di Gorizia

Tutti gli spettacoli sono sovratitolati in italiano ad eccezione di quelli al Teatro nazionale di Nova Gorica

Le immagini utilizzate nel presente Articolo sono state fornite dall’ufficio stampa del Teatro Stabile Sloveno di Trieste

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.