Attrazioni. Rapporti di coppia, in piccole e grandi comunità, rapporti sociali, legami armonici e disarmonici saranno il tema della nuova stagione del Teatro Stabile Sloveno di Trieste.

 

Il programma è firmato dal coordinatore artistico Eduard Miler che conclude il suo mandato nel teatro triestino. Da settembre l’attività artistica del TSS verrà coordinata dal regista triestino Igor Pison.

La stagione si aprirà nel segno del grande scrittore e drammaturgo sloveno Ivan Cankar, del quale nel 2018 si ricorderà il centenario della morte. Il Teatro Stabile Sloveno ha in programma diversi eventi a tema, tra i quali il primo sarà l’ospitalità dello spettacolo Scandalo nella valle di San Floriano, in apertura di stagione il 14 e 15 ottobre. Lo spettacolo nella regia di Janusz Kica è una produzione del Teatro nazionale di Maribor.

PRODUZIONI E COPRODUZIONI TSS

La serie di produzioni del TSS verrà aperta in novembre dalla commedia metropolitana Verità del giovane drammaturgo francese Florian Zeller. Quanto sia sempre necessario dire la verità nel labirinto dei rapporti di coppia è la domanda che si porranno gli attori e il regista Alen Jelen. In dicembre seguirà un evento speciale, ovvero la coproduzione internazionale tra teatri di Slovenia, Croazia e Italia Le baruffe, che prende spunto dal capolavoro di Goldoni Le baruffe chiozzotte, per portarlo al di là dell’Adriatico, sulla costa istriana e nel mezzo del suo storico intreccio di lingue e dialetti diversi.

TSS

Le baruffe dei pescatori sono state tradotte negli idiomi dell’Adriatico dallo spalatino Predrag Lucić, mentre la regia è stata firmata da Vito Taufer. Lo spettacolo è una coproduzione del Teatro Stabile Sloveno, del Teatro di Capodistria, del Teatro nazionale di Nova Gorica e dell’INK di Pola.
Nel mese di gennaio seguirà la prima in lingua slovena di un’interessante riflessione sui rapporti di coppia nel testo I bei giorni di Aranjuez di Peter Handke. Il regista dello spettacolo è Igor Pison.

Alla richiesta di testi classici risponderà la commedia La bisbetica domata di William Shakespeare nella regia di Juš A. Zidar, giovane regista sloveno che il pubblico triestino ha già conosciuto nella scorsa stagione con lo spettacolo in prima nazionale Solstizio d’inverno.

La seconda coproduzione europea andrà in scena nel mese di marzo con l’allestimento di un classico del teatro italiano, I giganti della montagna di Luigi Pirandello. Lo spettacolo è parte di un progetto più ampio, nato sulla base di fondi europei e con le forze riunite di una rete di teatri di minoranza (Teatro Stabile Sloveno, Dramma italiano HNK Ivan pl. Zajc Rijeka, Deutsches Staatstheater-Timisoara, Kosztolanyi dezso theater-Subotica, National institution albanian theatre-Skopje). La regia sarà di Paolo Magelli.

Dopo il successo del monologo Ismene, nel mese di aprile verrà messo in scena un ulteriore monologo dell’autrice olandese Lot Vekemans, sul filo rosso dei personaggi storici »problematici«, in questo caso dedicato a una riflessione sul personaggio di Giuda, nella regia di Igor Pison.

Negli spettacoli di produzione sarà impegnata la compagine artistica del teatro, quest’anno formata dagli attori Luka Cimprič, Jernej Čampelj, Primož Forte, Tina Gunzek, Vladimir Jurc, Daniel Dan Malalan, Nikla Petruška Panizon, Tadej Pišek.

SPETTACOLI OSPITI NEI PROGRAMMI A SCELTA

Oltre ai sette spettacoli del programma base, anche quest’anno sarà possibile comporre il programma in abbonamento con l’aggiunta di uno o due programmi a scelta di spettacoli ospiti di prosa, danza e musica. Queste ospitalità vengono realizzate nella maggior parte dei casi in collaborazione con istituzioni con le quali il Teatro Stabile Sloveno ha instaurato solidi e duraturi legami su territorio regionale.

Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, con il quale il TSS nelle scorse stagioni e nella stagione appena conclusa ha realizzato alcune importanti coproduzioni, sarà quest’anno partner a livello dei già consueti scambi di sale e spettacoli. La sala del Kulturni dom ospiterà la Medea di Ronconi del Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, mentre il Politeama Rossetti sarà la cornice del balletto Romeo e Giulietta, una produzione del Teatro nazionale di Maribor nella coreografia di Valentina Turcu.

TSS


La Glasbena matica è uno dei partner stabili del TSS e sarà anche quest’anno presente nella realizzazione di produzioni in abbonamento e fuori abbonamento. Quest’anno sosterrà la realizzazione dell’ospitalità dello spettacolo di teatro e musica L’Opera del mendicante e il concerto del leggendario Ottetto sloveno. Collaborerà inoltre nell’allestimento di una produzione per l’infanzia e in una ricca serie di progetti fuori abbonamento.

Negli spettacoli di danza il TSS collabora da anni con l’ERT regionale e con Artisti Associati, quest’anno nella realizzazione di una serata di danza folk molto coinvolgente con l’Ensemble di stato dei Cosacchi del Don.

Nella stagione 2017/ 2018 il TSS avvierà una nuova collaborazione con il Kosovelov dom di Sežana, anche in questo caso a livello di scambio di sale e pubblico: gli abbonati del TSS potranno infatti assistere allo spettacolo L’opera del mendicante del Teatro nazionale di Nova Gorica nella regia di Vito Taufer, mentre gli abbonati del teatro di Sežana verranno a Trieste per assistere allo spettacolo 3 Inverni di Tena Štivičić, produzione del MGL di Ljubljana nella regia di Barbara Hieng Samobor.

Il Kosovelov dom e il Teatro nazionale di Nova Gorica collaboranno con il Teatro Stabile Sloveno anche sul piano di riduzioni sul costo dei biglietti e degli abbonamenti, con sconti riservati agli abbonati dei teatri citati per la visione degli spettacoli nel teatro sloveno di Trieste e viceversa.

Il programma a scelta viene completato ancora dallo spettacolo del Teatro nazionale di Ljubljana La locomotiva folle di Stanislaw Witkiewicz nella regia di Jernej Lorenci e dalla commedia nella regia di Ajda Vlacl Finchè il sesso non ci separi (SLG Celje), interpretata dall’attrice triestina Lučka Počkaj e da Brane Završan.

 

I programmi a scelta vengono definiti quest’anno con un titolo che indica l’orario degli spettacoli, ovvero Serale e Pomeridiano. Le repliche pomeridiane prevedono il servizio di autobus navetta. Tutti gli spettacoli di prosa sono sovratitolati in italiano.

SPETTACOLO PREMIO

Quest’anno il Teatro Stabile Sloveno aggiungerà all’abbonamento un vantaggio speciale, ovvero la visione dell’opera Falstaff nel nuovo allestimento del teatro HNK Ivan pl. Zajec di Fiume (con autobus navetta incluso). Il bonus è riservato agli abbonati del TSS (esclusi i Mini abbonamenti) e sarà completamente gratuito per chi acquista entrambi i programmi a scelta.

FUORI ABBONAMENTO

Gli eventi in abbonamento verranno come di consueto integrati da un programma fuori abbonamento particolarmente ricco, a partire dalla nuova coproduzione del TSS, Condominio Europa di Sabrina Morena, realizzato insieme a Bonawentura, ZSKD e Mittelfest.

L’anteprima dello spettacolo andrà in scena nell’ambito della serata di apertura del Mittelfest a Cividale (15 luglio), mentre lo spettacolo debutterà in forma integrale nel mese di settembre nel contesto dello Slofest a Trieste.

Proseguiranno anche le Matinées musicali sotto la direzione artistica di Črtomir Šiškovič e con la collaborazione della Glasbena matica che inoltre proporrà un concerto di capodanno, il concerto della Big Band dell’Accademia di musica di Ljubljana e ospiterà uno dei concerti del festival Kogojevi dnevi.

Fuori abbonamento si potrà assistere anche ad ulteriori spettacoli di prosa ospiti e al concerto dello storico gruppo di Doberdò del lago Blek panters.
Sono confermate le collaborazioni con il festival S/paesati, con la casa editrice ZTT (Editoriale Stampa Triestina), con il circolo universitario teatrale CUT che organizza il festival internazionale di teatro Tact, con il Pen Club e il suo circolo di lettura di testi teatrali, con il festival Dance Project.

SPETTACOLO DI PRODUZIONE PER L’INFANZIA

Il programma di produzione verrà integrato anche quest’anno da uno spettacolo per bambini, in questo caso in collaborazione con la Glasbena matica, il Prosvetni dom e il Centro culturale Franc Bernik di Domžale; L’elefantino Babar nella regia di Tadej Pišek. Le repliche dello spettacolo rientrano nel cartellone degli abbonamenti per i più piccoli, segmento dell’ampia proposta in abbonamento per bambini e ragazzi di tutte le età.

ABBONAMENTO A GORIZIA

La presentazione ufficiale del programma in abbonamento a Gorizia è prevista in autunno, ma il programma di spettacoli di prosa è già definito e comprenderà, oltre agli spettacoli di produzione TSS, anche due interessanti proposte ospiti: Glorious di Peter Quilter sulla storia vera dell’improbabile cantante lirica Florence Foster Jenkins (produzione del teatro nazionale di Opera e prosa di Maribor) e Tarzan del Teatro nazionale di Ljubljana, sulla “giungla” moderna dei rapporti di coppia.

SCONTI ESTIVI

La prenotazione degli abbonamenti è aperta e fino al 28 luglio prevede sconti sull’acquisto. La campagna abbonamenti proseguirà con i prezzi regolari dal 4 settembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.