foto di Alessandro Giglio

Presentato ieri mattina nella splendida cornice di Villa Borghese e della Casa del Cinema di Roma il film per la regia di Giorgio Molteni e Daniele Santamaria MaurizioBologna 2 agosto… i giorni della collera“, dal 29 maggio nei cinema.

Quasi l’intero cast era presente alla conferenza stampa che ha seguito la proiezione del film e al photocall di cui vi mostriamo alcune immagini.

Il film “Bologna 2 agosto i giorni della collera” racconta la storia di un gruppo di ragazzi di destra che si dissocia dall’MSI per fondare il gruppo armato N.A.R. (Nuclei Armati Rivoluzionari) e che sarà protagonista di una lunga serie di fatti efferati.

Le loro azioni delittuose eseguite tutte a volto scoperto, vengono notate dai servizi segreti deviati che in seguito le utilizzeranno per destabilizzare lo Stato. Uccisioni, rapine, pestaggi saranno all’ordine del giorno.

Queste azioni non hanno nessuna logica politica, tanto da essere identificate in seguito come “spontaneismo armato”, messo in atto da gruppi giovanili di estrema destra che intendevano passare alla storia come rivoluzionari contro uno Stato democratico e antifascista.
Nel film si evidenzia la commistione tra i gruppi estremisti di destra, con la malavita romana, i servizi segreti deviati e la Loggia massonica P2.
Il film ripercorre l’atmosfera di terrore e di follia degli anni di piombo, fino ad arrivare alla strage più efferata dal dopoguerra, quella della Stazione di Bologna del 2 agosto 1980 che causò la morte di 85 vittime innocenti e 200 feriti.

Questa strage è una ferita aperta per la società civile e a distanza di oltre trent’anni non sono stati ancora assicurati alla giustizia i mandanti. Il film, ripercorrendo lo svolgersi dei fatti, vuole far rivivere le emozioni, le angosce, il terrore di quegli anni. Non ha lo scopo di svelare la verità, non spetta agli autori del film, ma vuole raccontare ai giovani i fatti affinché non dimentichino.
Una società civile, in uno Stato davvero democratico, non può fondarsi sul silenzio, sul ricatto, sul depistaggio. Uno Stato giusto dovrebbe colpire coloro che, per salvaguardare il proprio potere, hanno costretto l’Italia a pagare un tributo di sangue e di dolore senza pari. Se questo non è ancora accaduto, c’é da chiedersi quando potremo gridare ad alta voce: “Mai più!”.

CAST ARTISTICO

GIUSEPPE MAGGIO

Nel ruolo di Alverio Fiori Giuseppe Maggio esordisce al cinema nel 2009 come protagonista di Amore 14 di Federico Moccia. Nel 2010 entra a far parte del cast della serie televisiva Fratelli detective di Rossella Izzo.
Nel 2011 è protagonista del film Almeno tu nell’universo di Andrea Biglione e l’anno successivo partecipa alla serie televisiva Provaci ancora prof e al film di Giorgio Molteni Bologna 2 agosto. Nel 2013 è invece tra i protagonisti del film di Natale di Pieraccioni Un fantastico via vai..

Giuseppe Maggio
Giuseppe Maggio

MARIKA FRASSINO

Nel ruolo di Antonella de Campo Marika Frassino appare per la prima volta sul grande schermo nel film BOLOGNA 2 AGOSTO, I GIORNI DELLA COLLERA diretto da Giorgio Molteni e Daniele Santamaria Maurizio, un lungometraggio sulla Strage della Stazione di Bologna. Nello stesso anno
partecipa come protagonista femminile al film, sempre per il Cinema, Il ragioniere della mafia di Federico Rizzo, al fianco di Lorenzo Flaherty e Tony Sperandeo e con Ernesto Mahieux, Ciro Petrone, Luca Lionello, Rosalinda Celentano.

Foto Alessandro Giglio
Marika Frassino

LORENZO DE ANGELIS

Nel ruolo di Tiziano Furlani Lorenzo De Angelis lavora soprattutto per la televisione e dal 1996 a oggi ricopre diversi ruoli in serie di vario genere, alcune delle quali di successo in Italia. Viene ricordato per la
voce del fantasmino Casper (1995); inoltre gli appassionati del cartone animato giapponese Dragonball ricorderanno che è sua la voce di Goku da bambino.
Inizia a lavorare nel cinema a partire dal 2000, anno in cui ha iniziato ad allargare i propri orizzonti, prima esclusivamente incentrati sulle produzioni per il piccolo schermo.
Dividiamo i suoi lavori in doppiaggio e interpretazione: nel primo campo lo ricordiamo per la voce che dà al personaggio che ha il volto di Gabe Nevins in Paranoid Park, di Gus Van Sant; nel secondo ecco  quanto va ricordato. La prima realizzazione cui prende parte e in cui recita è La banda, per la regia di Claudio Fragasso. Fa seguito un anno dopo Caruso, zero in condotta, diretto ed interpretato da Francesco Nuti, commedia in cui De Angelis è Diego. Di Antoine Fuqua è King Arthur (2004), film che riprende i temi del ciclo arturiano (in  particolare l’ascesa al trono di re Artù e la nascita della Tavola rotonda), inquadrandoli però in una cornice storica insolita, in cui lo stesso Artù viene descritto come un romano-britannico ingenuamente convinto del ruolo civilizzatore di Roma, maestra di civiltà e di libertà – fra i maggiori interpreti Clive Owen e Keira Knightley. Presentato nella
sezione Quinzaine des Réalisateurs al 57° Festival di Cannes, L’odore del sangue diretto da Mario Martone nel 2004 è il successivo film in cui Lorenzo De Angelis è impegnato; a seguire citiamo Sopra e sotto il ponte di Alberto Bassetti (nel 2005) e Sleeping around di Marco Carniti (nel 2008). L’attore sarà, per finire, al fianco di Luca Ward e 8
Susanna Smit in Piazza Giochi (che segue le vicende di un’adolescente alla ricerca di sé), di Marco Costa, uscito nei cinema italiani nell’aprile del 2010.

Lorenzo De Angelis
Lorenzo De Angelis

ROBERTO CALABRESE

Nel ruolo di Matteo Carolli Classe 1986, Roberto Calabrese nasce a Napoli (Italia). 28enne, il prossimo 12 Maggio, nasce sotto il segno del Toro.
La sua principale attività nel mondo del cinema è quella di interprete e tra i lavori più interessanti possiamo citare la partecipazione nel film Carabinieri 7 (2008) di Raffaele Mertes, Giandomenico Trillo, Alessandro Cane.
Nel 2011 ha inoltre lavorato con Maurizio Casagrande per la realizzazione del film Una donna per la vita.

Roberto Calabrese
Roberto Calabrese

MARTINA COLOMBARI

Nel ruolo di Cinzia Cordero Martina Colombari ha debuttato nel mondo dello spettacolo come modella per stilisti del calibro di Giorgio Armani, Gianni Versace, Blumarine, Roberto Cavalli, subito dopo essere stata eletta Miss Italia nel 1991.

Nel 2002 esordisce come attrice televisiva nella serie tv di Canale 5, Carabinieri, in cui è Gioia Capello, ruolo che ha anche in Carabinieri 2. L’anno successivo è protagonista nel ruolo della nutrizionista Carlotta Wilson nella terza stagione di Un medico in famiglia.
Nel 2004 è su Rai 2 come protagonista della serie Diritto di difesa e nel 2006 delle due stagioni della sit-com Radio Sex, trasmesse da Alice Home TV e poi dal canale satellitare SKY Show, oltre ad apparire su Canale 5 in alcuni episodi de I Cesaroni.
Nel 2008 ritorna ad interpretare il ruolo di Gioia Capello nella settima stagione di Carabinieri, e di Rachele nella seconda stagione de I Cesaroni. Nello stesso anno è tra gli interpreti della miniserie tv di Rai Uno, Fidati di me, regia di Gianni Lepre, e del film tv di Canale 5, VIP, regia di Carlo Vanzina. Nel 2009 partecipa come guest star ad un episodio della fiction RAI Don Matteo 7 con Terence Hill e Nino  Frassica, in onda a partire da settembre.
Nel 2010 è interprete in Al di là del lago, fiction di Canale 5 e, sempre nel 2010, è protagonista della fiction Il restauratore, 6 puntate per Rai 1 con Lando Buzzanca, Regia Capitani – Basile (in uscita a settembre 2011).

Martina Colombari
Martina Colombari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.