Si potrà visitare fino a martedì 7 aprile la mostra “Ri-Cicla” dell’artista Franco Durelli, inaugurata ieri, domenica 22 marzo, al Centro Culturale Gabriella Ferri di Roma.

Guardare gli oggetti da un punto di vista insolito può qualche volta portare a sorprese e a risultati inaspettati. E proprio l’esplorazione, la curiosità e la voglia di sperimentare hanno guidato il pittore Franco Durelli in questo nuovo progetto che lega arte e riciclaggio della carta.

Spesso basta guardare con altri occhi le cose destinate ad essere buttate per poi scoprire che si possono trasformare in oggetti da tenere o addirittura da esporre.

L’idea di “Ri-Cicla”, nata nel 2012, è diventata una mostra itinerante che in questi giorni farà tappa nella Capitale. «Tutto è nato quando frequentavo la stamperia del pittore Ferranti, dove stampavo incisioni e litografie» – spiega Franco Durelli. «Un giorno – continua – mi venne l’idea di prendere scarti di fogli con i quali ho cominciato a “giocare” costruendo figure che poi sono sfociate nell’astratto informale».

“Ri-Cicla” raccoglie tutte le opere che, dalla prima esposizione al museo Crocetti, si sono moltiplicate in questi anni. Pietrabbondante (IS), Pescara e Parigi le città che finora hanno ospitato la mostra, che non solo è mobile nelle location ma anche nella sostanza. È lo stesso Durelli, infatti, a raccontarci come le rappresentazioni siano cambiate nel tempo: «prima erano figure umane che poi piano piano si sono semplificate fino a passare all’astratto». Anche il colore non è rimasto immutato. Si passa dai toni scuri dei primi lavori fino al colore pieno che «si è fatto avanti man mano».

L’esposizione resterà aperta dal martedì alla domenica dalle 11 alle 20 con ingresso libero. La prossima tappa di “Ri-Cicla” sarà al Museo della Caccia di Roma a partire dal 20 novembre.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.