Riflettori puntati su OMOFOBIA ZERO.

Da un’idea di Mauro Leonardi e Carmelo Pappalardo, in arte KarmaB,  storici collaboratori del Gay Village, OMOFOBIA ZERO è un reading letterario – artistico in cui si intrecciano varie arti. Dalla lettura vera e propria di testi, fatta da attori del calibro di Francesca Reggiani, Alessandra Mortelliti, Alessandro Intini e Lorenzo Balducci, a parti danzate create dal coreografo di Amici Giuliano Peparini insieme ai suoi ballerini.

Ad accompagnare gli autori anche Carlo Giuseppe Gabardini, Vladimir Luxuria e Galliano Mariani.

E’ stata proprio la direttrice artistica del Village Vladimir Luxuria ad aprire lo spettacolo interpretando il monologo contro la società omofoba di Panti Bliss, la drag queen irlandese che ha commosso il mondo sul tubo nazionale.

Francesca Reggiani ha scelto invece il discorso del  Presidente Obama contro l’omofobia mentre Carlo Giuseppe Gabardini ha presentato lo sketch virale dal titolo La Marmellata e La Nutella (ci s’innamora di chi ci s’innamora), passato alle cronache con ben oltre 150.000 visualizzazioni

 Alessandra Mortelliti ha presentato una riduzione di “FAMOSA” monologo di cui è anche autrice, che racconta di un ragazzino disadattato e transessuale alla ricerca di una effimera gloria televisiva. Alessandro Intini ha optato per un brano tratto da “APNèA”, monologo di Mauro Leonardi, su un giovane uomo che ricorda un episodio drammatico accadutogli in cui vittima e carnefice si confondono.  Lorenzo Balducci, ha scelto un brano tratto da “ CANI RANDAGI “ di Roberto Paterlini, una lettera datata 1939 scritta dalle Tremiti, luogo del confino fascista per gli omosessuali. Ha chiuso il cerchio letterario Galliano Mariani, con un monologo tratto dal forte spettacolo Sissy Boy, cult della stagione passata, che tratta dell’educazione coercitiva e della costrizione dell’essere umano, nel dover essere ciò che non è.

A rendere OMOFOBIA ZERO ancora più spettacolare ci hanno pensato  i ballerini di AMICI:  Sabatino d’Eustacchio, Michele Barile, Gian Maria Giuliattini che hanno riproposto  la performance del coming out in diretta televisiva che ha suscitato tanto scalpore, creata da Giuliano Peparini, direttore artistico del fortunato programma televisivo, noto coreografo internazionale e regista di “ROMEO E GIULIETTA – AMA E CAMBIA IL MONDO”.

OMOFOBIA ZERO è uno spettacolo prodotto dal Gay Village per dire ancora una volta STOP ALL’OMOFOBIA.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.