Per il Roma Pride 2018, “Streghe, sante e puttane” alla Biblioteca Moby Dick

690

In occasione del ROMA PRIDE 2018

il Roma Rainbow Choir presenta

“Streghe, sante e puttane”

Con la partecipazione del coro Parruccoro

Con in patrocinio di Cromatica LGBT Associazione Nazionale dei Cori LGBT italiani
In collaborazione con il circolo di cultura omosessuale Mario Mieli

6 luglio 2018 ore 19:00
presso la Biblioteca Moby Dick
Via E.Ferrati, 3 Roma (Garbatella)

INGRESSO LIBERO

“Streghe, sante e puttane”

Roma ha una curiosa e interessante aneddotica sul tema delle streghe. Infatti proprio la città dei papi nasconde luoghi e simboli che riconducono alle magie antiche, quelle legate ai culti pagani, o alla scienza alchemica o infine alle sette segrete dell’Illuminismo: tutti ambiti considerati dal potere (religioso o meno) come sovversivi, pericolosi e, dunque, da eliminare, da distruggere.

Streghe sante e puttane - Il cast
Streghe sante e puttane – Il cast

Il popolo romano però, come in molte altre occasioni cioè con le sante o con le puttane, ha trasformato queste figure in chiave diversa, rendendole meno spaventose e più vicine alla quotidianità, e fondendo le tradizionali feste dei santi con la superstizione a esse legata. Ha dato così vita a una serie di riti e storie su queste donne e questi uomini dai poteri straordinari. Fra tutte le feste, poi, quella di San Giovanni, che cade il 24 giugno, è fra le più note a Roma e fa coincidere i festeggiamenti del Santo con la notte delle Streghe.

È la notte delle lumache, delle piante officinali, del passaggio di conoscenze occulte. Curiosamente questa festa è anche vicina al solstizio e, altrettanto curiosamente, almeno per noi, al 28 giugno, che per tutta la comunità LGBT* costituisce la data simbolo della resistenza contro la discriminazione e l’inizio del movimento di liberazione omosessuale. Una festa quindi che è posta in un momento di passaggio: dalla primavera all’estate, dal male al bene, dalla sottomissione alla consapevolezza.

Per questo la “stagione dei Pride” coincide con il mese di giugno: le feste, che siano religiose, pagane o civili, tornano così a sovrapporsi. Dunque come le streghe sono state le grandi perseguitate, nella storia, dal maschilismo e dalla misoginia ecclesiastica per secoli, così omosessuali, lesbiche, trans e tutti coloro che appartengono alla comunità LGBT* sono stati, spesso nei secoli e ancora oggi, perseguitati per la loro identità, per la sessualità o semplicemente per il loro aspetto o lo stile di vita.

Streghe sante e puttane
Streghe sante e puttane

Con questo concerto noi vogliamo orgogliosamente ricordare le vittime di queste persecuzioni e i loro carnefici: perché alcune pagine di storia non devono essere dimenticate, proprio per non essere ripetute. Ma vogliamo farlo non attraverso la violenza, bensì con l’arte, con la cultura, con la conoscenza e con la medesima leggerezza, ironia e straordinaria inventiva del popolo romano.

Allo stesso modo abbiamo associato alle streghe due icone ugualmente “romane” e altrettanto perseguitate, per un verso o per un altro, come simbolo di diversità e spesso allontanate dalla società: le sante e le puttane. Due estremi di una medesima solitudine che a volte si incontrano inaspettatamente.

Il dialogo fra testi e musiche vuole scatenare le differenti energie emotive sottese negli uni e nell’altra, per ricordare a tutti che anche noi, come le streghe, “siamo ovunque”!

Streghe, sante e puttane

6 luglio 2018 ore 19:00
presso la Biblioteca Moby Dick
Via E.Ferrati, 3 Roma (Garbatella)

INGRESSO LIBERO

Streghe sante e puttane - Locandina
Streghe sante e puttane – Locandina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.