Sabato sera ai Musei Capitolini si fondono arte e musica.

734

I giovani talenti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia hanno riempito di musica le meravigliose sale di Palazzo dei Conservatori e di Palazzo Nuovo.

Un’iniziativa meravigliosa che ha coinvolto anche i più giovani e ha riscosso un successo incredibile.

Apertura straordinaria dei Musei Capitolini sabato sera dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle 23) fino al 3 dicembre con un biglietto simbolico di 1 euro.

Nel museo pubblico più antico del mondo le splendide collezioni esposte si fonderanno con musica, teatro, gusto… l’arte troverà spazio in tutte le sue forme!

Sabato 19 novembre i giovani talenti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia hanno riempito di musica le meravigliose sale di Palazzo dei Conservatori e di Palazzo Nuovo, accompagnando i visitatori per tutto il loro percorso nel “Museo che suona”.

Un violoncello ha avvolto la Venere Capitolina tra le Suites di Bach, mentre la musica di un’arpa e di un flauto si diffondeva nel salone di Palazzo Nuovo.

Nell’Esedra di Marco Aurelio si sono alternati fiati e un quartetto d’archi, un trio di clarinetti, violoncelli ed arpe. Vivaldi, Mozart, Gounod e molti altri hanno creato un’atmosfera incantevole, facendo sognare anche gli animi meno sensibili.

Alle 21:30 il Presidente dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ha catturato l’attenzione del pubblico proponendo in una lectio magistralis un percorso appassionante e interessante tra arte e musica.

Un’iniziativa meravigliosa che ha coinvolto anche i più giovani e ha riscosso un successo incredibile. Ha permesso a tutti di godere dell’arte nelle sue svariate forme, di ammirare le splendide sale affrescate, la ricca Pinacoteca, il Tempio di Giove capitolino e molto altro, accompagnati dal virtuosismo dei giovani musicisti.

I sabati dei Musei Capitolini proseguiranno con “Museo cantato e le sinestesie del gusto” il 26 novembre e “Museo Atelier” il 3 dicembre. Nuovi appuntamenti che regaleranno ancora un piacevole connubio di diverse espressioni artistiche, nel panorama unico e straordinario di una delle maggiori strutture museali romane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.