M’ero lasciato con Lloyd ed Harry nel 1994. Sono passati 20 anni e quando non ci speravo più ecco che il duo più scemo del mondo torna sul grande schermo.

Squadra che vince non si cambia, perciò ad interpretare i due folli  amici sono ancora Jim Carrey e Jeff Daniels, diretti  sempre dai fratelli Peter e Bobby Farrelly: sto parlando di Scemo & + Scemo 2. Manca ancora poco e dal 3 dicembre prossimo, distribuiti in Italia da 01 Distribution, potrete riabbracciare chi vi ha fatto piegare in due dalle risate.

All’uscita il film si dimostrò un più che discreto successo commerciale ma solo col tempo assunse la dimensione di vero e proprio cult del genere arrivando a raggranellare ben 250 milioni di dollari.

Quando torni a cimentarti in un sequel del genere le attese sono enormi e le possibilità che tutto si riveli un naufragio è molto probabile, mi viene in mente il caso nostrano di “Febbre da Cavallo”.

Quando entro in sala per l’anteprima stampa sono molto incerto e allo stesso tempo molto curioso.

L’esperimento dico subito che è riuscito alla grande. Capita spesso di accomodarsi in poltrona ed ascoltare (origliare?) le confidenza di critici e “colleghi”, tra questi ce ne erano di scettici e poco amanti del genere. Beh, quelli che lo erano dopo appena 10 minuti erano gli stessi  che ridevano di più. Niente claque, niente risatine accondiscendenti, si rideva e di gusto!

La magia di quei due troppo stupidi per essere veri era di nuovo lì, intatta. Nel film ci sono molti omaggi al primo “Scemo & + Scemo” ma i registi e gli sceneggiatori hanno saputo capire che una riedizione tout court avrebbe miseramente fallito. Si sono adattati ai nostri giorni e il resto l’hanno fatto i due protagonisti, per i quali il tempo non sembra esser trascorso neppure a livello fisico: fantastici!

Li ritroviamo in una clinica. Sono 20 anni che Harry va a trovare Lloyd ogni mercoledì a prendersi cura del suo amico in stato vegetativo. Niente paura, Lloyd sta benone, sta solo facendo uno scherzo al suo amico!

Il tempo di riderci su e i due, spinti dalla necessità di un trapianto di rene di Harry, partono alla ricerca di un donatore. Chi meglio della figlia che Harry ha appena scoperto di aver avuto da una sua vecchia fiamma?

La madre della ragazza è Fraida Felcher una fantastica e ormai quasi irriconoscibile Kathleen Turner (autoironica e ben calata nella parte), mentre la figlia Penny (adottata dal celebre Dr.Pinchelow) è Rachel Melvin.

Un road movie che sulle note di “Right Thoughts, Right Words, Right Action” dei Franz Ferdinand , attraverso mille peripezie li condurrà ad El Paso, sede di un summit dove si incontrano alcune delle persone più intelligenti del mondo: il posto ideale per loro.

C’è poco da raccontare se non che la scommessa è stata vinta su tutta la linea. Se li avete amati allora e quando arriva l’ennesima replica in tv non la perdete, non mancherete di apprezzare questo sequel. Se li avete detestati, presumibilmente continuerete a farlo. O magari siete cambiati voi nel tempo…Io gli darei una chance comunque…

DATI TECNICI
Regia: Peter e Bobby Farrelly
Soggetto: Peter e Bobby Farrelly
Sceneggiatura: Peter e Bobby Farrelly, Sean Anders, Mike Cerrone, John Morris, Bennett Yellin
Produttore: Peter e Bobby Farrelly, Riza Aziz, Joey McFarland, Bradley Thomas, Charles B. Wessler
Produttore esecutivo: Marc S. Fischer, David Koplan
Casa di produzione: Universal Pictures, New Line Cinema, Red Granite Pictures, Conundrum Entertainment
Distribuzione (Italia): 01 Distribution
Fotografia: Matthew F. Leonetti
Montaggio: Steven Rasch
Effetti speciali: Jonathan Cappel, Gabe Harrington
Musiche: Empire of the Sun
Scenografia: Aaron Osborne
Costumi: Karen Patch
Trucco: Micah Laine
CAST
 Jim Carrey: Lloyd Christmas
Jeff Daniels: Harry Dunne
Laurie Holden: Adele Pinchelow
Rachel Melvin: Penny Pinchelow
Kathleen Turner: Fraida Felcher
Carly Craig: Giovane Fraida Felcher
Brady Bluhm: Billy
Paul Blackthorne: Dottor Meldman
Cam Neely: “Grande Mulo”
Rob Riggle: Travis/Cap. Lippencott

  • Articoli
Chi sono
Autore, Fotografo , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa di me …
×
Autore, Fotografo , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa di me …
Latest Posts
  • "A spasso con il mago - Merlino e io" di Marco Tullio Barboni
  • Franco Nero - The Broken Key Photocall In Rome © Alessandro Giglio
  • Alessio Boni in Uccisa in attesa di giudizio
  • Dakota Fanning © Alessandro Giglio / La Nouvelle Vague Magazine 2017

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.