Sogno del Barone è il titolo dello spettacolo teatrale curato dall’Associazione Culturale Casa Alta, che si terrà lunedì 1 luglio 2019 alle ore 21 al Bastione Rotondo del Castello di San Giusto, con ingresso libero, nell’ambito di Trieste Estate 2019, la rassegna di eventi e spettacoli di vario genere promossa e organizzata dal Comune di Trieste per animare le serate estive cittadine, giunta alla sua sedicesima edizione.

Lo spettacolo, scritto, diretto e interpretato dall’attrice Sara Alzetta, ha per protagonista il Barone Revoltella – lo scaltro uomo d’affari che ha fatto grande la città di Trieste – che incontra una donna misteriosa in un luogo strano e deserto. Scoprono che l’unica passione che li unisce è il Mediterraneo, e che per il resto, invece, non si trovano d’accordo su niente. Al culmine delle loro discussioni, anche un’altra donna, corpulenta, solenne, brandendo un candelabro, attraverserà quello spazio desolato e sconosciuto borbottando la sua storia.

Nelle centocinquantesimo anniversario dell’apertura dell’istmo di Suez così come della morte di uno dei suoi più ricchi azionisti, cioè proprio Revoltella, Sara Alzetta ha voluto rievocare un importante pezzo di storia triestina -uno dei tratti fondanti dell’identità della città e della sua posizione geopolitica- che è anche, però, un momento di svolta epocale nella geografia e nella finanza del mondo intero.

Interpreti dello spettacolo: Sara Alzetta. Regia: Sara Alzetta. Durata: 60 minuti. Ingresso libero

Sara Alzetta, attrice triestina, ha studiato al Piccolo di Milano e all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico ha lavorato prevalentemente a Milano (Giorgio Strehler), Torino (Massimo Castri, Davide Livermore, Josè Caldas), Roma (Egisto Marcucci, Armando Pugliese, Marco Mattolini), Verona (Gianfranco De Bosio), Napoli (Toni Servillo) e in Sicilia (Giuseppe Dipasquale, Beno Mazzone, Lia Chiappara). Negli ultimi anni porta in scena a Roma, Torino, Trieste e Palermo LA MARIA FERRAR di Manlio Marinelli; LAMPEDUSA BEACH di Lina Prosa e LA GUARDIANA DEI SOGNI di Corrado Premuda. Di recente si è dedicata a un lavoro di narrativa “intorno” alla città di Trieste, scrivendo e mettendo in scena “Fannie e Anita”, la storia di due donne di lontana estrazione sociale nel periodo della Grande Guerra.

Aggiornamenti e informazioni su Trieste Estate 2019: www.triestestate.it e www.triestecultura.it.

Social: www.facebook.com/ComunediTrieste e www.twitter.com/ComunediTrieste. #Triestestate2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.