Solid Light Festival, il centro storico di Roma si illumina con Videocittà

15529
Solid Light Festival è il nuovo format creato da Lazy Film, grazie a Valerio Ciampicacigli e Michele Cinque, in partnership con Cappelli Identity Design. Quattro location di importantissima rilevanza storico artistica, distanti poche centinaia di metri tra di loro, costituiranno il percorso dell’evento. Solid Light Festival esplora le nuove frontiere del mapping architettonico e delle arti digitali, coinvolgendo i più importanti artisti in ambito internazionale e i pionieri di questa nuova e spettacolare forma artistica.
Il Pantheon, la Basilica di Sant’Agostino, la Chiesa della Minerva, il tempio di Adriano, il Palazzo della Civiltà Italiana e Via delle Muratte prenderanno vita di fronte agli occhi di tutti gli spettatori per il Solid Light Festival che sarà dal 19 al 21 e dal 25 al 26 ottobre, dalle 20 alle 24 e completamente gratuito.
Per l’occasione abbiamo intervistato Valerio Ciampicacigli, direttore artistico assieme a Michele Cinque.

Te e Michele Cinque siete i due direttori artistici del Festival, cosa puoi dirci della sua storia?

Il Solid Light Festival nasce dall’esperienza di Romap, evento del 2015/2016 sempre nel centro storico di Roma. Fu un grande successo e ci classificammo in prima posizione grazie al percorso di luce che creammo nel centro della Capitale.

Quando siamo stati chiamati nuovamente a Roma per riproporre un evento simile, siamo stati più che felici di accettare. Per quest’anno abbiamo invitato inoltre alcuni dei più grandi artisti di videomapping del mondo, tra cui un’eccellenza italiana come i None Collective, che penseranno del mapping di Via delle Muratte, e anche il pioniere di questa nuova forma d’arte, ovvero Laszlo Bordos che si occuperà di trasformare la facciata del Palazzo della Civiltà Italiana per la serata conclusiva del 26 ottobre.

Solid Light Show - Sant'Agostino
Solid Light Festival – Sant’Agostino

E voi come avete scoperto il videomapping e come siete entrati in contatto con questi artisti internazionali?

Tutto è iniziato con la volontà, da parte mia e di Michele, di lavorare assieme ad un progetto. Siamo amici di infanzia ma solo negli ultimi anni abbiamo cominciato a collaborare a livello professionale.

L’idea di creare un progetto dedicato al videomapping è nata completamente da Michele che, trovandosi a Praga durante il Signal, il principale festival di light interactive design, tornò in Italia affascinato e totalmente rapito da quella nuova forma d’arte.

Partimmo quindi dal suo entusiasmo per entrare in questo mondo luminoso grazie al quale, negli anni, abbiamo avuto l’occasione di valorizzare più luoghi di Roma, dal centro storico fino alle periferie.

Nonostante le mille difficoltà che si incontrano nel nostro lavoro, a darci la spinta a continuare è stato il fatto che finalmente, grazie anche ai nostri interventi, si è parlato bene di Roma nel mondo. Un avvenimento quasi eccezionale negli ultimi tempi.

Per questa occasione possiamo solo ringraziare Videocittà che ci ha voluto all’interno di questa bellissima rassegna.

Solid Light Show - Sant'Agostino
Solid Light Festival – Sant’Agostino

Immagino che sia stata una bella soddisfazione ricevere la chiamata per partecipare al Solid Light Festival.

Una grandissima soddisfazione che, personalmente, è stata superata solo dall’essere riusciti a tirare su due “torri” di fronte al Pantheon dove, successivamente, andranno i due proiettori da 200 kg l’uno.

Sembra sciocco, lo so, però ammetto candidamente che con questo tipo di lavoro non diventi certamente ricco e i problemi non mancano mai quindi anche questi tipi di risultati, che dall’esterno possono sembrare facili da raggiungere, riescono a dare una gioia e una soddisfazione senza pari.

Ed è proprio questa gioia che vogliamo riuscire a trasmettere ai nostri concittadini. Una gioia in grado di fargli comprendere che anche la cosa che ai loro occhi appare come la più banale del mondo, come può essere un monumento che vedi ogni giorno, può essere ancora in grado di esprimere una bellezza sorprendente, se vista sotto una luce diversa.

Praticamente volete riuscire a far innamorare nuovamente i romani della propria città

Esattamente, è proprio quello il nostro obiettivo. Troppo spesso ci siamo accorti che i romani danno oramai per scontati i monumenti e le bellezze della città. Noi vogliamo fargli riscoprire Roma e tutte le meraviglie che la abitano.

Solid Light Show - Laszlo Bordos all'opera
Solid Light Show – Laszlo Bordos all’opera
  • Articoli
Chi sono
Responsabile Redazione di Roma, Autore La Nouvelle Vague Magazine
Nato a Roma, studia Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Roma tre. Appassionato di cinema, libri, serie tv e arti marziali, sogna di diventare giornalista professionista.
×
Responsabile Redazione di Roma, Autore La Nouvelle Vague Magazine
Nato a Roma, studia Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Roma tre. Appassionato di cinema, libri, serie tv e arti marziali, sogna di diventare giornalista professionista.
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.