TriesteACT FESTIVAL -TERZA EDIZIONE-

FESTIVAL INTERNAZIONALE DI TEATRO GIOVANE

DAL 21 AL 29 MAGGIO 2016

Gli spettacoli di lunedì 23 maggio sono due:

Alle ore 18.30 al Teatro Stabile Sloveno/Slovensko Stalno Gledališče

Max Reinhardt Seminar (Vienna – Austria)

Max Reinhardt Seminar e l’Accademia Drammatica presso l’Università di “Musica e Spettacolo” a Vienna. Il seminario e nato alla fine dell’Ottocento attraverso corsi di recitazione e mimica: offre le conoscenze per lo studio della recitazione e della regia.

“Orphans”

Regia di Stefan Schweigert | durata: 90’

La cena romantica fra Danny e Helen viene interrotta bruscamente, quando Liam, fratello di Helen, entra in scena con abiti intrisi di sangue. Non il suo, dice. C’era un ragazzo pugnalato a morte sulla strada. Voleva essere d’aiuto. Helen frena il sospettoso Danny dal chiamare la polizia: considerati i precedenti penali di Liam e bene che lui non attiri l’attenzione delle autorità. Danny accetta di coprire il cognato, ignorando tuttavia di essersi invischiato in fitte trame di bugie, amore e codipendenza.

Alle ore 21:00 al Teatro Stabile Sloveno/Slovensko Stalno Gledališče

C.U.T. Centro Universitario Teatrale di Trieste

(Trieste – Italia)

Il C.U.T. di Trieste e un’associazione studentesca nata nel 1987. Quest’anno il CUT ha scelto di collaborare con il regista Antoine Innocente e di immergersi nell’esperienza di un teatro d’arte fondato sulla bellezza e sull’essere clown.

“Clownessi”

Regia di Antoine Innocente | durata: 60’

I Clown senza spettacolo, perchè loro dello spettacolo non sanno cosa farsene! A loro importa vivere, essere e presentessere dove capita; anche nel posto improbabile nel momento opportuno che avviene, o nel sogno… dello stesso sogno. Clownessi, polvere di vita creativa nell’intercapedine surreale di stare ed essere insieme, riflessi di un ordine sconfuso, tanta luce dopo il buio, dove… ci siamo. Eterni turisti, tesori nascosti che si rivelano all’improvviso come amore. Tutto e possibile, incoscienti reinventano un naso rosso.

Uno degli obiettivi del Tact Festival è lo scambio, il baratto artistico, tra tutti i gruppi e le compagnie che vi partecipano, senza premi e senza una classifica. Questo avviene a partire dai workshop, luoghi di condivisione diretta di pratiche e di esperienze nel lavoro, fino ad arrivare agli spettacoli, massima espressione del percorso artistico proprio di ogni gruppo, non tralasciando però la possibilità unica di un’esperienza di condivisione completa: più di cento attori da tutto il mondo che vivono assieme per oltre una settimana. Il Festival è interamente curato dagli attori e dai ragazzi del CUT: dalla preparazione, alla ricerca dei luoghi, attraverso l’accoglienza delle compagnie e fino alla preparazione dei pasti e all’assistenza durante tutte le giornate dell’evento.

TriesteACT Festival ha l’appoggio e il patrocinio del festival Crearc di Grenoble che gestisce la rete di Jeune Théâtre Européen e dell’International University Theatre Association. TACT gode del contributo della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, della Fondazione CRTrieste, della BCC di Staranzano e Villesse, della Camera di Commercio di Trieste e dell’Antico Caffè San Marco. Il Tact è in coorganizzazione con il Comune di Trieste. Il Festival si avvale della collaborazione del Teatro Stabile Sloveno, della Fondazione Filantropica Ananian e del patrocinio dell’Università degli Studi di Trieste, dell’ARDISS e della Provincia di Trieste.

Per ulteriori informazioni: http://tactfestival.org/ ; tel. +39 3808984447 | +39 3808990075

Libreria e Antico Caffe San Marco (via C. Battisti, 18)

Costo spettacoli: 10 € settimanale, 5 € intero, 3 € under 26

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.