VINICIO CAPOSSELA, DANIELE SILVESTRI, ENZO GRAGNANIELLO, ALESSIO LEGA, FULMINACCI e l’album a progetto ADORIZA “VIAGGIO IN ITALIA. CANTANDO LE NOSTRE RADICI” sono i vincitori delle Targhe Tenco 2019, il riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso. 

 
Gli artisti e i progetti discografici sono stati votati dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti e critici musicali.
 
Il cantautore e polistrumentista VINICIO CAPOSSELA con l’album Ballate per uomini e bastie (etichetta La Cùpa / Warner Music Italy) si aggiudica la Targa Tenco per il Disco in assoluto. Gli altri finalisti erano, in ordine alfabetico, Francesco Di Giacomo (La parte mancante); Patrizia Laquidara (C’è qui qualcosa che ti riguarda); Nada (È un momento difficile, tesoro); Pacifico (Bastasse il Cielo).
 
DANIELE SILVESTRI con la canzone Argento Vivo (etichetta Sony Music) è il vincitore della Targa per la Miglior Canzone, che, ricordiamo, va agli autori dei brani e non agli interpreti. A contendersi il primo posto: Ernesto Bassignano (Il mestiere di vivere); Motta (Dov’è l’Italia); Nada (È un momento difficile, tesoro); Gianmaria Testa (Povero tempo nostro).
 
Per la sezione Opera Prima la vittoria è andata a FULMINACCI con La vita veramente (etichetta Maciste Dischi). Facevano parte delle nomination: Sasà Calabrese (Conserve); Alessandro Centolanza e Gli Splendidi (Il giorno, poi la notte); Marta De Lluvia (Grano); Giulia Mei (Diventeremo adulti); Sale (L’innocenza dentro me)
 
Per la targa Miglior album in dialetto, il più votato è stato ENZO GRAGNANIELLO con Lo chiamavano vient’ ‘e terra (etichetta Arealive / Warner Music Italy). Gli altri candidati erano: Francesco Di Bella (‘O diavolo); Elsa Martin e Stefano Battaglia (Sfueâi); Setak (Blusanza); Raffaello Simeoni (Orfeo incastastorie); Sollo&Gnut (L’orso ‘nnammurato)
 
ALESSIO LEGA con NELLA CORTE DELL’ARBAT. LE CANZONI DI BULAT OKUDZAVA (Squilibri Editore) è risultato il più apprezzato per la categoria Interpreti di canzoni non proprie. Tra i finalisti: Roberto Michelangelo Giordi (Il sogno di Partenope); Ester Formosa & Elva Lutza (Cancionero); Olden (A60); Silvio Trotta (Confessioni di un musicante. Silvio Trotta canta Branduardi).
 
Per la Targa Tenco Album collettivo a progetto ha ottenuto maggiori consensi ADORIZA “VIAGGIO IN ITALIA. CANTANDO LE NOSTRE RADICI”. Gli altri progetti finalisti erano: Capo Verde Terra d’Amore Vol.8; Change your step. 100 artisti. Le parole del cambiamento; Faber Nostrum; Oniric Chopin ProsiMeloMetro N. 1
 

Tutte le informazioni sulle Targhe Tenco si possono trovare all’indirizzo: www.clubtenco.it
 
Le Targhe verranno consegnate nell’ambito della Rassegna della Canzone d’Autore (Premio Tenco 2019) organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Casinò di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria e Coop Liguria, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre. 
 
I biglietti per assistere alla manifestazione sono disponibili, senza diritti di prevendita, presso il Teatro Ariston di Sanremo.
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.