Teatro

 

La stagione teatrale del Brancaccio verrà inaugurata con un progetto che è stato scritto per parlare ai cosidetti  Cinesi di seconda generazione cresciuti in Italia che sono cinesi per gli italiani e italiani per i cinesi.

 

Compost Prato con il contributo della Provincia di Prato

Debutto  1 ottobre 2014

SHI YANG SHI

Tong Men-g (Porta di Bronzo)

Di Cristina Pezzoli e Shi Yang Shi

Regia Cristina Pezzoli

Tale evento insieme alla Compagnia di danza Mnai’s sono il segno del viaggio verso la scoperta del costume sociale delle nuove comunità italiane di seconda generazione.

 

 

Ra.ma 2000 International S.r.l.                                                  

Debutto 6 novembre 2014

MASSIMO RANIERI si cimenterà in:

Riccardo III di Wiliam Shakespeare. Ilgrande personaggio che rappresenta il Potere e quindi il male.

Adattamento Masolino D’amico

Regia di Massimo Ranieri

 

Viola Produzioni                                                                 

Debutto 16 dicembre 2014        

Rapunzel Il Musical un grande Family Show

Di Maurizio Colombi e Federico Del vecchio

Musiche di Davide Magnabosco, Paolo Barillari, Giancarlo Porro

Liriche di Paolo Barillari

Regia di Maurizio Colombi

 

 Tunnel Cabaret S.r.l                                                            

Debutto 20 Gennaio 2015

SAL DA VINCI

Stelle a Metà

Musiche originali Sal da Vinci

Scritto e diretto da Alessandro Siani. Una commedia musicale dove ci si emoziona veramente.

 

Casanova Multimedia

Debutto 9 aprile 2015

Parafrasando una nota commedia “40 anni di teatro e non li dimostra”, arriva il grande Show di

LUCA BARBARESCHI

Cercando segnali d’amore nell’universo con tale opera Barbareschi festeggia i suoi quarant’anni di carriera.
Con Marco Zurzolo 5tet

Regia di  Chiara Noschese

 

 

Il Brancaccino e i giovani

Al Brancaccino teatro ragazzi seconda stagione 2014-15 dedicata ai giovanissimi coi suoi spettacoli per ragazzi. in tutto ciò tanta musica, che, per il Brancaccio, viene sempre al primo posto.

Il primo appuntamento con “Pinocchio” di Collodi con la messa in scena del Teatro d’Aosta.

Per Natale “Un anatroccolo in cucina” rivisitazione della fiaba “Il brutto anatroccolo” della compagnia Eccentrici Dadarò proveniente dalla provincia di Varese.

A fine gennaio andrà in scena “Martina Testadura” di Gianni Rodari “La strada che non andava in nessun posto” messa in scena e dalla Compagnia TeatroViola e dall’Associazione La Nuvola Rossa, entrambe romane. Lo spettacolo è una narrazione con proiezioni della lavagna luminosa. lo strumento musicale delllo spettacolo sarà l’arpa.

Da giovedì a martedì grasso il nostro carnevale sarà “Tri Quater”. Lo spettacolo della compagnia marchigiana I Circondati  è il vincitore del Premio della Giuria del Milano Clown Festival. Qui verrà apprezzata la comicità di due clown musicisti.

A metà marzo toccherà a uno spettacolo per le scuole materne “L’Elefantino” della compagnia La Baracca dello stabile per l’infanzia Teatro Testoni Ragazzi di Bologna. Verrà narrato un racconto soft tratto da una favola di Kipling.

E per concudere la stagione, lo spettacolo “Le avventure di Biba – La Principessa del Sorriso” nuovo progetto per l’infanzia di Why Company. Qui i protagonisti sono il Corpo, la Musica e le Arti digitali che raccontano, attraverso la danza e le videoproiezioni, le avventure della Principessa del Sorriso coinvolgendo direttamente anche i bambini.

 

 

Al Brancaccio per imparare

Dalla passata stagione, il Brancaccio è anche una scuola, la STAP BRANCACCIO Scuola di Teatro e Arti Performative.

La scuola, nasce come un centro artistico poliedrico aperto a tutti e ha l’obiettivo di fornire gli strumenti necessari per la formazione di un attore a chiunque voglia fare della propria passione una vera e propria professione.

L’Accademia ha una durata triennale ed è formata da un biennio e da un terzo anno di perfezionamento.

Il biennio è rivolto a ragazze e ragazzi dai 18 ai 30 anni. Prevede l’acquisizione di tecniche primarie di recitazione quali l’uso del corpo e della voce che diano la possibilità all’allievo di padroneggiare la propria espressività. In seguito l’allievo verrà condotto a farsi strumento e autore dell’evento teatrale: imparerà a leggere un testo, interpretarlo in senso attoriale e registico, comprenderà e creerà strutture drammaturgiche originali.

Per chi ha già conseguito un diploma in un’accademia di recitazione o ha già avuto esperienze professionali e vuole perfezionarsi potrà iscriversi al terzo anno di perfezionamento. Il terzo anno è rivolto a coloro che intendono condurre un processo creativo personale e collettivo teso a individuare un diverso approccio alla professione dell’attore, come indagatore e autore del proprio ruolo espressivo, in grado di agire creativamente sugli aspetti fondanti della rappresentazione, drammaturgico, registico e interpretativa. Il percorso porterà alla produzione di una drammaturgia originale frutto di una creazione collettiva, diretta e portata in scena dagli allievi stessi.

La scuola organizza inoltre corsi di recitazione e di tecnica vocale pomeridiani e serali con frequenza settimanale, rivolto a chi volesse sperimentare la recitazione e il canto e dar vita alla propria creatività. Ma è anche un centro di formazione per bambini e ragazzi.

L’obiettivo è quello di accompagnare il bambino e il ragazzo nel suo percorso di  crescita e aiutarlo, fin da piccolo, a scoprire e sviluppare la sua parte creativa.

Con questo intento organizziamo corsi per neonati, bambini e ragazzi che rispecchiano e toccano molti linguaggi artistici, dalla musica al teatro fino alla commistione tra i generi. Inoltre, propone corsi di recitazione sia in italiano che in inglese, corsi di musical in inglese, corsi di teatro e videomaker e i corsi Musicainfasce e Sviluppo della Musicalità con docenti associati AIGAM.

Ogni bambino/ragazzo potrà quindi seguire la propria inclinazione e scoprire il suo talento in un piacevole cammino che porterà con sé.

La scuola di teatro quest’anno si arricchirà del laboratorio teatrale integratoOfficine teatrabili“. Il progetto prevede un laboratorio teatrale per persone con disabilità cognitiva insieme ad un loro congiunto per permettere ad entrambi di sondare dinamiche differenti da quelle che si formano in ambito familiare. La relazione, fondata quindi su basi diverse, permetterà di ri-conoscere e far conoscere il proprio potenziale artistico e svelarlo all’altro e acquisire così nuovi spazi di espressione e autonomia.

Tutti i corsi si svolgono presso il Teatro Brancaccio e la Sala Umberto, con frequenza mono-settimanale da ottobre a giugno  e prevedono uno spettacolo/saggio di fine anno.

 

 

 

Per maggiori info:

http://www.teatrobrancaccio.it

 

Questo è un comunicato stampa, pertanto le immagini sono fornite dall’Ufficio Stampa dell’artista/manifestazione. Si declina ogni responsabilità riferibile ai crediti e riconoscimento dei relativi diritti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.