Viene dalla penna di Jean Luc Lemoine il testo che Felice Della Corte, direttore del Teatro Marconi di Roma, ha deciso di portare in scena durante le festività natalizie.

Il Testimone di Nozze, è questo il titolo di una commedia divertente e godibile ma che lascia alla fine una serie di interrogativi sull’amore, l’amicizia, l’onestà, la fedeltà.

Accanto a Felice Della Corte, nel duplice ruolo di regista e attore, troviamo, anche questa volta in splendida forma, la brava  Siddhartha Prestinari. Un’attrice con la A maiuscola che non ci ha mai deluso nelle diverse prove attoriali in cui abbiamo avuto modo di vederla.

Sul palco insieme ai due registi una giovanissima e brava Maria Vittoria Argenti e un altrettanto convincente Massimo Ceccovecchi.

Si apre il sipario

Il Testimone di NozzeSi apre il sipario e ci troviamo in casa di Benny e Lilli. Lui, fumettista di storie per bambini, e lei responsabile dell’Ufficio Cultura.

Sin da subito si nota l’agitazione di lei, a pochi giorni dal matrimonio con Benny, suo compagno da ormai 17 anni.

Una tensione dovuta, almeno cosi pare, alla scarsa simpatia che Lilli nutre nei confronti di Thomas, il miglior amico di Benny  e futuro testimone di nozze, di cui hanno perso le tracce da circa due anni.

Un rapporto che si era perso a causa della separazione di Thomas con una carissima amica della coppia. Benny, interpretato da Felice Della Corte, perfettamente calato nei panni dell’affascinante napoletano sempre in vena di battute e buon umore, prova a smorzare la tensione tranquillizzando Lilli interpretata perfettamente da Siddhartha Prestinari.

Ma i suoi tentativi sono vani proprio perché questo ospite arriva nella casa dei due con la sua nuova giovane conquista, una studentessa diciannovenne svampita e provocante, la giovane Elynea.

La regia curata

La regia, perfettamente curata da Della Corte/ Prestinari, porta per mano lo spettatore in questo scenario carico di tensioni ed imbarazzi.

La cena prematrimoniale non sarà mai consumata, ma i quattro protagonisti si ciberanno di frecciatine, veleni, sguardi incattiviti fino ad arrivare ad una confessione che spiazza il pubblico in sala.

Al centro del lavoro amicizie tradite, perfidi inganni che termineranno con un colpo di scena davvero inaspettato.

Sulle note del classico humor francese, Il Testimone di Nozze  è uno spettacolo in cui tutto viene ribaltato; ogni certezza e ogni consapevolezza.

Tutto ciò che sembra stabile ad apertura sipario, crolla poco prima degli applausi di un  pubblico piacevolmente colpito sia dalla storia che dall’interpretazione impeccabile dei quattro protagonisti.

Lo spettacolo che sarà in scena fino al 7 gennaio saluterà il 2018. Il 31 dicembre infatti dalle 22.00 il pubblico sarà allietato da questa piacevole commedia e brinderà con gli attori a fine spettacolo.

[amazon_link asins=’B01I0QBDI8,B074XLWJQC,B019C00JYA,B01N42EDSM,B00451VH6Q,B01MQXMXL3,B075KLBYMX,B01MQV7UCI’ template=’ProductCarousel’ store=’lanouvagmag00-21′ marketplace=’IT’ link_id=’dcc6ed04-eca6-11e7-b66c-23d36427b26e’]

  • Articoli
Chi sono
Prima o poi scriverò qualcosa di me …
×
Prima o poi scriverò qualcosa di me …
Latest Posts
  • Berlino Kaputt Mundi. L'intervista a Simone Consorti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.