Ritorna il 25 giugno in tutte le sale Ted 2, il famoso orsacchiotto più scapestrato e impudico del cinema

Il creatore dei Griffin Seth MacFarlane, si ripresenta nel sequel della fortunata commedia da sceneggiatore, regista e voce del celebre orsacchiotto nato dalla sua fantasiosa mente. Alla sceneggiatura vi hanno anche lavorato Alec Sulkin e Wellesley Wild. Nel cast, oltre il co-protagonista Mark Wahlberg, due grandi nomi come Morgan Freeman e Liam Neeson; e ancora Seth MacFarlane, Amanda Seyfried, Giovanni Ribisi e John Slattery. Prodotto da Universal Pictures e Media Rights Capital.

Nel primo film Ted si ubriacava, ballava, andava in TV e si dava ai piaceri della vita.

In questo secondo capitolo l’orsetto, per il dispiacere delle fan, convola a nozze con la fidanzata; e verrà fuori il suo sogno di paternità, legato appunto alla relazione sentimentale che sta vivendo.

Si presenterà piuttosto difficile la sua impresa di voler creare una famiglia: Ted decide così di farsi aiutare dal suo migliore amico John (Mark Wahlberg), facendosi prestare il suo seme. Ma la strada per la felicità è lunga. Per avere un figlio, Ted, deve dimostrare al mondo la sua umanità. Partirà così la battaglia legale, che vedrà schierarsi dalla parte dei diritti dell’orsetto la bella avvocatessa Samantha Jackson (Amanda Seyfried).

In America l’annuale trasmissione del SuperBowl ha ospitato insieme ad altri, il simpaticissimo spot di Ted 2, che vede, oltre i due protagonisti principali, un protagonista d’eccezione, Tom Brady, celebre giocatore di football americano dalle proporzioni giganti dei New England Patriots. I due fanno in questo spot una capatina non troppo gradita a Tom, che viene sorpreso nel sonno. Come c’era da aspettarsi, quando le visite non sono annunciate, non sempre risultano gradite e, svegliatosi, Tom caccia i due lanciandoli dal balcone.

Dal trailer, si intuisce che non è cambiata affatto la ricetta irriverente e nerd che ha reso il 1° capitolo del film nel 2012 (costato 50 milioni di dollari), campione d’incassi riuscendo a sbancare il botteghino, superando il mezzo miliardo di dollari in tutto il mondo, battendo la concorrenza e piazzandosi ai primi posti delle classifiche internazionali.

E se fino a qualche tempo fa, eravamo abituati a vedere teneri pupazzi con uno stile per così dire Disneyano, con Ted e le sue carognate, è indiscutibile che il successo sia sopraggiunto; infatti mettere insieme qualcosa di apparentemente improponibile e renderlo simpatico e credibile, non può che affascinare il pubblico e rendere la risata assicurata.

  • Articoli
Chi sono
Calabrese, laureata alla Lumsa di Roma. Ha seguito diversi master tra cui i più interessanti uno di spagnolo, e uno di giornalismo culturale; è anche mediatore civile professionista. Lavora nel campo della formazione e scrive articoli culturali, sportivi e di turismo.
×
Calabrese, laureata alla Lumsa di Roma. Ha seguito diversi master tra cui i più interessanti uno di spagnolo, e uno di giornalismo culturale; è anche mediatore civile professionista. Lavora nel campo della formazione e scrive articoli culturali, sportivi e di turismo.
Latest Posts
  • Gary Oldman in L'ora più buia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.