Una casa rimasta chiusa da tempo e con essa tutti i ricordi di chi li ha vissuti.

- Advertisement -

Una donna, Pauline, rovista tra vecchi oggetti, ritrova una impolverata casa di bambola e la rimette in sesto. Il bagno, le camere e in salotto la “famiglia modello”col marito intento a leggere il giornale, la moglie e i due figli.

Eh già, c’è sempre un modello di riferimento e chi non risponde a certi canoni fatica. Se poi è una madre a non rispondere a talune convenzioni il dramma può essere dietro l’angolo .

TUTTO PARLA DI TE, premio TAO DUE LA CAMERA D’ORO 2012 per il miglior regista emergente e il miglior produttore al Festival Internazionale del Film di Roma, è la nuova fatica cinematografica della milanese ALINA MARAZZI.

La pellicola, una coproduzione italo svizzera che vede coinvolta RAI CINEMA ed RSI – Radiotelevisione Svizzera, punta l’obiettivo su un disagio.

Donne che si sentono sbagliate, convinte di non esser nate per esser madri, donne che non riescono ad esser in sintonia col proprio bambino poiché incapaci di capirlo. Un dolore, il loro, forte, indicibile, da nascondere e vivere in silenzio perché  così in contrasto con la natura felice della nascita.

Il film ha la sua forza e peculiarità nell’argomento che affronta. Raramente sul grande schermo è presentato il tema della depressione post partum , quasi a volerlo negare.

Un tema tabù nella nostra società così dimenticato che si fatica a credere che ben il 16% delle neomamme ne è afflitto.

Protagoniste  della pellicola due donne. CHARLOTTE RAMPLING interpreta Pauline e una toccante ELENA RADONICICH è nei panni di Emma. Le due si incontrano in un centro per la maternità a Torino, città in cui è ambientata la vicenda. Emma lavora come ballerina e l’arrivo del suo bambino le ha portato il terrore di non esser mai più quella di prima, di non poter più ballare dopo esser stata costretta ad abbandonare la carriera alla vigilia di un importante spettacolo e una crisi profonda per non esser in grado di sviluppare una coscienza di sé.

Pauline, tornata dopo tanti anni nella sua città d’origine, attraverso Emma rivive il proprio tragico passato ma con la sua vicinanza aiuterà la giovane madre a ritrovare quel senso di sé smarrito.

La regista sviluppa la trama con l’uso di filmati d’archivio, foto d’epoca, animazioni, elementi documentari e avvalendosi delle bellissime fotografie di Simona Ghizzoni ad integrare la fiction come già bene aveva saputo fare con “VOGLIAMO ANCHE LE ROSE” col quale si era imposta all’attenzione della critica nel 2007.

“TUTTO PARLA DI TE” è il film di una donna , con donne protagoniste esclusive ma che sarebbe utile fosse visto da uomini, pressoché assenti nell’opera crediamo non a caso.

E’ un film di denuncia ma pure di comprensione, pedagogico e che induce a riflettere con una storia che racconta la maternità fuori dagli stereotipi.

EMMA: “Una mattina mi sono accorta che Matteo seguiva con gli occhi le foglioline che si muovevano. Per la prima volta l’ho guardato veramente. Lui era lui e io ero io. Io sono io e posso continuare ad esserlo anche con lui al mio fianco. Ero troppo concentrata sulla mia sofferenza prima. So che avrei potuto fargli del male”

PAULINE: “No , tu non sei stata lasciata sola”.

C’è speranza dunque.

 

Per chi fosse interessato facciamo notare come dal 29 marzo 2013 sia online “TUTTO PARLA DI VOI”, un progetto sulla maternità ispirato al film di Alina Marazzi,  prodotto da Mir Cinematografica, Ventura Film e RSI SRG SSR, con la collaborazione de ilfattoquotidiano.it e BIM. Lo troverete suwww.tuttoparladivoi.com

 

Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino

Tutto parla di te – Foto di Luca Carlino

Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino
Tutto parla di te - Foto di Luca Carlino

 

SCHEDA TECNICA

 

USCITA CINEMA : 11/04/2013

REGIA : ALINA MARAZZI

SCENEGGIATURA E IDEAZIONE : ALINA MARAZZI E DARIO ZONTA con la     collaborazione di DANIELA PERSICO

ATTORI : CHARLOTTE RAMPLING, ELENA RADONICICH, VALERIO BINASCO, MARIA     GRAZIA MANDRUZZATO

PRODOTTO DA : GIANFILIPPO PEDOTE e FRANCESCO VIRGA(ITALIA)

ELDA GUIDINETTI e ANDRES PFAEFFLI(SVIZZERA)

DISTRIBUZIONE : BIM DISTRIBUZIONE

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.