Metti un palco su un lungolago svizzero nella cittadina di Walenstadt, aggiungici uno spettacolo musicale evergreen, “Saturday night fever”.

Aggiungici due performer italiani tra i più bravi del nostro panorama teatrale italiano e a questo punto anche europeo.

Risultato una serata assolutamente all’altezza delle aspettative.

Filippo Strocchi e Nathalie Parsa
I NOSTRI PERFORMER: FILIPPO STROCCHI E GIANLUCA STICOTTI

Non solo si rileva la bravura e il talento dei nostri, anche soltanto nel recitare tutto lo spettacolo in lingua tedesca (con le canzoni in inglese).

Il primo, Filippo Strocchi, che non interpreta ma è Tony Manero: ruolo che gli calza a pennello e che lo conferma artista completo: nel canto, nella recitazione ma anche nella danza.

Il secondo, Gianluca Sticotti, un irresistibile e coinvolgente Dj Monty che fa ballare l’Odissey 2001 e ci accompagna nella “Night on Broadway”.

Ma il livello è altissimo anche per quanto riguarda il talento e la professionalità di tutti gli altri componenti del cast; basti pensare alla struggente “If i can’t have you” interpretata sotto una pioggia battente dall’Annette di Angelika Erlacher.

Gianluca Sticotti- Dj Monty
PUNTO DI FORZA: LA REGIA

Un plauso alla regia, di Stanislav Mosa, è doveroso.

Una regia lineare, senza fronzoli né caratterizzazioni eccessive di personaggi secondari quella scelta dal regista.

Sorprendente e vincente anche la resa scenografica: una scena basata su container posizionati sul palco, che ospitano le stanze e luoghi di ambientazione della storia aprendosi e chiudendosi ma anche come “buca” dove è posizionata l’orchestra.

Orchestra che fa sempre la differenza in uno spettacolo musicale e che è un brillante valore aggiunto.

La lunga standing ovation finale, che si assesta sempre attorno ai sette o otto minuti, è assolutamente meritata.

Ultime occasioni utili per vedere lo spettacolo e perchè no, visitare posti incantevoli poco fuori dall’Italia, oggi e domani.

  • Articoli
Chi sono
Quasi trentenne triestina, laureanda in scienze dell’educazione col sogno di lavorare con minori in difficoltà. Curiosa di natura e sempre pronta a mettersi in gioco con nuove esperienze Appassionata di teatro e soprattutto di musical; di cinema, danza, musica e divoratrice di libri, insomma di qualsiasi forma d’arte
×
Quasi trentenne triestina, laureanda in scienze dell’educazione col sogno di lavorare con minori in difficoltà. Curiosa di natura e sempre pronta a mettersi in gioco con nuove esperienze Appassionata di teatro e soprattutto di musical; di cinema, danza, musica e divoratrice di libri, insomma di qualsiasi forma d’arte
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.