Vernissage: giovedì 24 marzo 2016 dalle 19.00
Durata mostra: giovedì 24 marzo – sabato 30 aprile 2016, visitabile secondo gli orari della galleria
(giovedì, venerdì, sabato 18.00-20.00) o su appuntamento – info@atelierhomegallery.org
Luogo: Palazzo Panfili – Via della Geppa 2 (III piano), Trieste

L’Atelier Home Gallery inaugura giovedì 24 marzo alle ore 19.00 presso gli spazi espositivi di Palazzo Panfili la mostra collettiva УМЕТНОСТ – Сontemporary Serbia promossa dalla Confindustria Serbia, dove verranno presentate al pubblico 11 opere di artisti contemporanei serbi scelti dalla curatrice Ksenija Samardžija.

Serbia

La selezione di questi lavori, giunta in Italia grazie all’interesse della Confindustria Serbia nella persona di Erich Cossutta, rappresenta l’intersezione di differenti poetiche, approcci artistici e tecniche, mostrando una panoramica delle diverse generazioni, stili e condizioni del processo lavorativo individuale coesistenti ora in Serbia.

Ognuno di questi artisti viene rappresentato a Trieste da una sola sua opera, testimone all’interno di questa panoramica sulla scena dell’arte contemporanea serba di come questo Paese ospiti virtuosi di diverse tecniche artistiche: dalla forma tradizionale di pittura di Mile Šaula alla stampa su superfici d’alluminio realizzata da Nikola Božović, passando alle tecniche spray della street art adottate dell’artista TKV.
Ad ampio spettro anche il ventaglio dei temi trattati dagli artisti. Mile Šaula con la sua stratificazione iconografica di simboli e significati. Dragan Đorđević con la trasfigurazione dei simboli della guerra. I Distruktura e la loro figurazione, in tensione con il progresso e la tecnologia, di un nuovo paesaggio. Tijana Knežević con la decomposizione e ricostruzione degli spazi abitativi contemporanei.
Mentre l’uomo e la sua sfera emotiva e sentimentale ritrova spazio invece nei lavori di Mina Radović, Biljana Milenković e Stevo Mandić.
Una selezione varia e di grande valore artistico, con la quale l’Atelier Home Gallery inaugura una sezione del calendario 2016, da marzo a luglio, completamente dedicata al vicino Est. A maggio e giugno la bipersonale delle fotografe Marcella Zanki (Croazia) e Irena Fabri (Serbia) ed in luglio la personale della pittrice croata Toni Mažuranić.

Serbia

GLI ARTISTI
TKV, Stevo Mandić, Mile Šaula, Dragan Đorđević, DiStruktura, Nina Stanković, Ljubomir Vučinić, Tijana Knežević, Nikola Božović, Biljana Milenković, Mina Radović

TKV opera come street artist a Belgrado. Dopo aver frequentato il liceo d’arti grafiche – dipartimento di fotografia – ha perseguito la laurea in teoria dei media e ha ricevuto un Master in Cultura del Global Media nel 2012. Come artista, lavora dall’inizio del 2004, partendo dalle tecniche proprie della street art per poi affrontare diverse tecniche e supporti, dalla riprogettazione di oggetti d’arredo alla stampa 3D.

Stevo Mandić nasce a Backa Topola, Serbia. Dopo esseri diplomato alla accademia di belle arti di Belgrado, Mandic lavora come art director presso l’agenzia pubblicitaria TBWA per più di 25 anni, dove ha avuto modo di collaborare come molte aziende di rilevanza globale. Ha dato modo di dimostrare la sua creatività lavorando come disegnatore 2D e 3D, illustratore e scultore, mentre le sue vere passioni sono sempre state il disegno e la pittura, la cui produzione è qui rappresentata dall’opera Tango.

Mile Šaula è vincitore del MatrixArts International Award, Sacramento USA (2001) e del Grand Prix 60° Salon del Realites Nouvelles di Parigi (2006). Artista in residenza presso la Cite Internationale des Arts, Paris.

Dragan Đorđević possiede un Master in scultura ottenuto nel 2006 presso l’Accademia di Belle Arti di Belgrado, sotto la guida di Mrdjan Bajic. Precedentemento ha conseguito la laurea in scultura presso la stessa Accademia e prima ancora una laurea in ingegneria meccanica. Ha esposto a Belgrado, Venezia, Vienna e Dusseldorf; ha preso parte all’evento collaterale della 51ma Mostra della Biennale di Venezia e seguito i workshops tenuti da Richard Deacon, Milica Tomic, Michel Heiman, Jelica Radovanovic e Dejan Andjelkovic, tra Belgrado, Vienna e Helsinki. Membro e co-fondatore di Dez, gruppo di artisti attivi a Belgrado.

Serbia

Milica Milićević e Milan Bosnic possiedono entrambi un Master in pittura conseguito all’Università di Belgrado. Dal 2005 lavorano assieme sotto il nome d’arte diSTRUKTURA, vivendo e operando nella capitale serba.

Nina Stanković vive e lavora a Belgrado. Possiede una laurea in Industrial Design ottenuta Belgrado e una in Belle Arti conseguita a Cetinje, Montenegro. Membro dell’Associazio degli Artisti di Serbia dal 1999, opera nei settori della pittua, della grafica e dell’illustrazione digitali e della ceramica.

Ljubomir Vučinić completa a Novi Sad gli studi di base dell’Accademia di Belle Arti nel 1982 e consegue nel 2002 il Master in Grafica presso la stessa accademia. Fra il 1997 e il 2005 è caporedattore della sezione “arte” del programma del Centro Culturale di Novi Sad e editor di INFANTILE, Festival Internazionale di Teatro Nuovo. Vive e lavora a Novi Sad.

Tijana Knežević nasce a Belgrado nel 1978, dove attualmente vive a lavora come artista e illustratrice freelance per libri per l’infanzia. Possiede un laura in Pittura e un Master in Disegno ottenuto presso l’Accademia di Belle Arti di Belgrado sotto la guida del prof. Bajic. Ha esposto tra Belgrado, Londra, Venezia, Vienna, Helsinki, Sarajevo e Dusseldorf e i suoi disegni fanno parte della collezione del Museo della città di Belgrado dal 2005.

Serbia

Nikola Božović possiede un Master in Arti Applicate ottenuto presso la Facoltà di Belgrado, dove tutt’ora insegna. Vincitore del premio della facoltà in Disegno, del premio Goden Palette, del premio White Angel, così come il premio onorario Centro-periferia. Vincitore altresì della borsa di studio The Pollock – Krasner Foundation e Membro dell’Associazione di Arti Visive di Serbia. Le sue opere fanno parte della collezione RADIX di Belgrado, del Museo della città di Belgrado, della Collezione Borusan di Instanbul e altre ancora.

Biljana Milenković possiede un dottorato in Pittura presso la Facoltà di Belle Arti di Belgrado, perseguito dopo un Master presso la stessa struttura. Attualmente è membro dell’Associazione degli Artisti Serbi (SAA).

Classe 1988, Mina Radović è attualmente iscritta al terzo anno di studi presso la Facoltà di Belle Arti di Belgrado.

La curatrice Ksenija Samardžija vive e lavora a Belgrado. Nel 2007 si laurea all’università della sua città, presso la facoltà di filosofia al dipartimento di storia dell’arte, con una tesi su Frank Lloyd Wright e l’architettura della democrazia. Nel 2009 diventa curatrice presso l’Heritage House di Belgrado. Nel 2013 fonda l’associazione artistica PODR.UM che organizza e promuove giovani artisti serbi e coopera con gallerie internazionali.

L’Atelier Home Gallery organizza mostre e happenings presso la dimora d’epoca degli artisti Roberto del Frate e Roberta de Jorio, presentando artisti contemporanei per veder come le opere d’arte entrino in relazione con uno spazio connotato da un’atmosfera più intima.
All’interno di questo spazio coesistono due realtà: la galleria vera e propria, dove si svolgono le mostre e gli shocase di oggetti di design, e l’atelier del pittore Roberto del Frate.
Questa “home gallery” ha la sua sede al terzo piano del prestigioso Palazzo Panfili, risalente alla fine del XIX secolo grazie alla volontà della famiglia Panfili, caratterizzato dagli affascinanti ampi spazi dal gusto storico. Oltre alle tipiche attività legate ad una galleria d’arte, organizza presso i propri spazi lezioni di pittura, conversazioni intorno alla psicanalisi, eventi musicali, proiezioni di film e video, presentazioni e reading di libri ed eventi legati alla cultura enogastronomica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.