Yo-Yo Ma e i Musicisti della Via della Seta è un film-documentario sul potere universale della musica. Un percorso che unisce i popoli oltre i limiti geografici. Il film tratta dei Silk Road Ensemble, il gruppo si musicisti e artisti fondato dal famoso violoncellista Yo-Yo Ma.

Il regista, premio Oscar Morgan Neville, segue i pellegrinaggi di alcuni di questi artisti.

Il protagonista del documentario:

il collettivo internazionale del Silk Ensemble, prende il nome dalle antiche rotte commerciali che congiungevano Asia, Africa ad Europa, è stato creato, voluto e pensato da Yo-Yo Ma.

Yo-Yo Ma è un famoso violoncellista che con questo collettivo, vuole mostrare come la musica abbia la capacità di oltrepassare i confini geografici, di unire le diverse culture e di ispirare sentimenti di speranza.

Il film, diretto dal regista di “20 feet from Stardom” e dall’acclamato “Best of Enemies“, narra quindi il susseguirsi delle vicende vissute dai membri del variegato collettivo di artisti formato da più di 50 elementi strumentisti, cantanti, compositori, arrangiatori.

Il regista e la produttrice Caitrine Rogers raccontano il viaggio percorso fino a oggi da alcuni dei membri permanenti dei Silk Road Ensemble, perché come l’ideatore del vero gruppo, Yo-Yo Ma pensa: “

E’ solo attraverso l’inserzione di differenti culture che si può creare qualcosa di nuovo

Il film è ricco di idee ed emana un’incredibile energia, la musica del collettivo di musicisti rievoca ricordi, immagini, riferimenti storici e tutti quegli elementi che uniti creano cultura di una nazione.

Yo-Yo Ma crede che

le tradizioni nascono sempre dall’innovazione. Quando però la cultura fallisce e non genera innovazione, allora è destinata a morire.

L’ambientazione

Yo-Yo Ma e i Musicisti della Via della Seta è ambientato nel 2000, anno in cui Yo-Yo Ma riunisce insieme per la prima volta a Lennox, nel Massachussetts, più di 50 tra i migliori musicisti provenienti dalle terre che in passato formavano la celebre Via della Seta.

L’incontro è il risultato di anni di preparazione e di studi svolti assieme a musicologhi, etnografi e antropologi per indagare le tradizioni musicali dei paesi posti lungo l’antica rotta commerciale.

All’interno del film tutti i protagonisti, Kayhan Kalhor dell’Iran, Wu Man della Cina, Cristina Pato della Galizia e Kinan Azmeh della Siria, parlano della musica che suonano secondo molteplici prospettive.

Il film in uscita nelle sale il prossimo 24 novembre è assolutamente da vedere, è un viaggio fatto di musica e di persone che vivono di musica,i personaggi hanno storie diverse, suonano strumenti sconosciuti ma che attraverso il documentario ne prenderemo coscienza.

Storie diverse ma piene di sapere, un film veramente emozionante.

Un grazie al regista Morgan Neville e a Yo-Yo Ma, ideatore del collettivo internazionale Silk Road Ensamble.

 

YO-YO MA, e I MUSICISTI DELLA VIA DELLA SETA

The music of strangers

Un film di Morgan Neville
Dal 24 Novembre al Cinema
Presentato in anteprima italiana a Biografilm Festival, International Celebration of Lives
Vincitore dell’ Audience Award, Biografilm Music 2016
Diretto da Morgan Neville
Prodotto da Morgan e Caitrin Rogers

Author Details
Francesca Giuliani, classe 1989. Laureata triennale in Scienze Internazionali e Diplomatiche e magistrale in Scienze di Governo e della comunicazione pubblica. Ama il giornalismo ed è appassionata di cinema e teatro. Le piacerebbe, un giorno, poter diventare giornalista professionista.
×
Francesca Giuliani, classe 1989. Laureata triennale in Scienze Internazionali e Diplomatiche e magistrale in Scienze di Governo e della comunicazione pubblica. Ama il giornalismo ed è appassionata di cinema e teatro. Le piacerebbe, un giorno, poter diventare giornalista professionista.
Latest Posts
  • Animali Fantastici e Dove Trovarli
  • Imprò

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.