Supportare la mobilità, la visibilità e la formazione dei giovani artisti è uno degli obiettivi del PAG_Progetto Area Giovani del Comune di Trieste.

Piergiorgio Del Ben è stato selezionato attraverso un bando promosso dall’associazione internazionale BJCEM – Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, di cui il Comune di Trieste è socio.

L’artista e designer pordenonese, in arte PeterOfGood, ha rappresentato il Friuli Venezia – Giulia a Nottingham, lo scorso febbraio, all’UKYA – United Kingdom Young Artists City Takeover, una delle più importanti biennali al mondo riservata ai giovani artisti.

Grazie alla collaborazione con l’associazione culturale On Art di Udine, che promuove l’arte contemporanea attraverso iniziative per la valorizzazione della cultura d’impresa e del territorio, il PAG_Progetto Area Giovani presenta alla Sala Fittke di piazza Piccola 3, la collezione MIND VOGUE.

Il PAG_Progetto Area Giovani è il fiore all’occhiello delle politiche giovanili del Comune di Trieste ed eccelle nella sua componente di arte, musica e cultura e la mostra Mind Vogue ne è un esempio

afferma Francesca De Santis, assessore comunale ai Giovani.

L’inaugurazione  si terrà  MERCOLEDI’, 19 GIUGNO alle ore 19.00 alla presenza dell’assessore ai Giovani De Santis e la presentazione della mostra a cura di Gino Colla, fondatore di On Art.

“Quando guardi a lungo in un abisso, anche l’abisso ti guarda dentro”. (F. Nietzsche)

Chi sono i personaggi di MIND VOGUE? Sono persone semplici che camminano attorno a noi, che aspettano il treno o l’autobus alla mattina per andare al lavoro, sono gli impiegati allo sportello della posta o i bagnanti di una spiaggia affollata in un caldo giorno d’agosto. Siamo tutti noi, che camminiamo su questo pianeta disperso nell’universo, in rapido mutamento.

Adesso  fermiamoci per un attimo e chiediamoci se siamo davvero in grado di vedere la realtà attorno a noi.

Un tramonto, un aereo che decolla, una folla di manifestanti, un contadino che zappa l’orto o un gatto che dorme, sono tutti elementi familiari che siamo in grado di osservare e riconoscere, ma siamo in grado di percepire in maniera profonda questi e altri elementi della nostra vita quotidiana? Siamo in grado di non Fermarci alla superficie tridimensionale degli oggetti o delle persone e andare a fondo, nel reticolo cristallino della realtà dei quali sono costituiti?

I personaggi della collezione MIND VOGUE di Piergiorgio Del Ben cercano di percepire la realtà che li circonda ma senza successo, perché la nebbia dell’omologazione indotta dalla moda offusca la loro vista. Questo li spinge a roteare gli occhi dentro il cranio per osservare cosa si cela nella loro testa.

In questo modo esploreranno l’ignoto che alberga in loro, il loro abisso personale, e ben presto scopriranno che quella è la porta che si apre sull’ignoto cosmico, lo spazio infinito. Aprendo questa porta si accorgeranno che l’infinito interiore e quello cosmico sono in realtà un nastro di Mobius, ovvero un’unica superficie infinita sulla quale possono camminare tornando al punto di partenza senza bisogno di orientarsi.

Questi personaggi si fanno molte domande e sollevano congetture distorte sulla natura della realtà e del tempo. Qualcuno aspetta il suo destino, qualcuno scruta le stelle, qualcun altro sostiene di essere il messia.

Sembra che siano molto confusi, ma non era forse una grande confusione anche il brodo primordiale dal quale tutto è nato?                                                                           

Testo a cura di E.B. Mc Leonard

Sala Fittke, p.zza Piccola, 3 Trieste

20 giugno – 7 luglio 2019
  • lunedì – mercoledì – giovedì 17 – 20
  • martedì 10 – 13
  • venerdì – sabato – domenica 10.00 – 13  | 17.00 – 20.00

Si ringraziano i giovani volontari internazionali del progetto Help to Help, promosso dal Comune di Trieste in collabrazione con AIESEC Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.