Addio a Carrie Fisher, l’indimenticata Principessa Leila di Star Wars

1436

Carrie Fisher, l’amata principessa Leila della saga di Star Wars si è spenta oggi alle’età di 60 anni.

Proprio pochi giorni fa l’attrice aveva subito un infarto mentre si recava in aereo a Los Angeles proveniente da Londra ma la situazione sembrava essersi stabilizzata.

La Fisher era ritornata nei panni della principessa guerriera in uno degli ultimi episodi Star Wars: The Force Awakens.

A confermare la scomparsa dell’attrice è stata la figlia Bille Lourd in un comunicato:

E’ con profonda tristezza che Billie Lourd conferma che la sua amata madre Carrie Fisher è morta alle 8.55 di questa mattina.

Era amata dal mondo e mancherà profondamente a tutti. L’intera famiglia vi ringrazia per i pensieri e le preghiere.

Carrie Fisher, figlia del cantante Eddie Fisher e dell’attrice Debbie Reynolds, aveva cominciato giovanissima a 12 anni a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo frequentando in seguito la Central School of Speech and Drama a Londra.

La carriera

Il debutto risale al 1975 in Shampoo accanto a Warren Beatty, Julie Christie e Goldie Hawn ma la fama internazionale arriverà due anni dopo grazie a Star Wars, il film cult diretto da George Lucas.

Indimenticabile anche la sua partecipazione in Blues Brothers al fianco di John Belushi e Dan Aykroyd.

Come troppo spesso accade alle star di Hollywood, la sua vita è stata segnata da abusi di alcool e stupefacenti nonché ad un disturbo bipolare che le fu diagnosticato all’età di 24 anni.

Nel 2009 la Fisher decise di raccontare queste sue esperienze in uno spettacolo teatrale : Whishful Drinking.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.