È andato in scena al Teatro Sala Uno di Roma Fäk Fek Fik, le tre giovani di Dante Antonelli con il sostegno del Forum Austriaco di Cultura Roma.

Ispirato dal lavoro e dalle opere di Werner Schwab, punto d’inizio dello spettacolo è proprio nella conclusione de “Le Presidentesse”, uno scritto del drammaturgo austriaco.
Sul palcoscenico Marta Badiluzzi, Giovanna Cammisa e Arianna Pozzoli.

Un’Italia ed un’Europa vuote e ipocrite, destinate a finire in mano a delle generazioni incompetenti, distaccate dalla realtà ed irrimediabilmente corrotte. Da queste basi le tre attrici possono cominciare la loro rappresentazione.

Illusioni, falsi moralisti e poveri ingenui vengono quindi portati sul palcoscenico in modo aspro e senza veli.
La società non concede più errori, essere giovani è un orribile delitto e non più una fonte di novità. E mentre diamo la caccia al diverso e allo sconosciuto reclamando un posto d’onore per l’Italia nel mondo, nulla si muove per difendere le nuove generazioni dal lavoro in nero dei ristoranti e delle pizzerie.
Meglio illuderli con sogni irrealizzabili e desideri impossibili da soddisfare.

Tutto in nome di un’idea di società che sempre più si distacca dalla realtà. Si vuole passare per evoluti ma guardiamo con sospetto chi è diverso. Immensi centri commerciali oscurano le menti di migliaia di persone con le loro luci e i loro colori instaurando in loro una tremenda illusione di benessere, che va poi a cadere una volta tornati a fare i conti a casa.
Cerchiamo di rimanere fedeli alle tradizioni, alle nostre certezze e a ciò che siamo in grado di fare ma la verità è che

la pizza l’hanno creata in Egitto.

Commovente grazie all’intensità della recitazione, lo spettacolo si muove come critica non solo alla società attuale ma anche a quella che verrà creata con queste basi.

Rappresentazione indimenticabile grazie alla performance delle tre attrici protagoniste che, con i loro volti e le loro splendide voci, danno vita alla rabbia e alla sofferenza di chi, come loro, dovrà prendersi la responsabilità di guidare questo mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.