Mazinga Z – Infinity, il robot più famoso fa ritorno il 31 ottobre nelle sale dopo 45 anni dalla sua nascita.

Sta per arrivare la straordinaria pellicola d’animazione  Mazinga Z – Infinity  in anteprima mondiale il 31 ottobre, nel nostro Paese.

Già da tempo la Toei, storica casa di produzione giapponese, aveva in mente un importante rilancio per una delle “creature” nate dalla fantasia del Maestro Gō Nagai. Mazinga Z, esponente di punta della fantascienza robotica giapponese e anticipatore del genere dei Super Robot, era il candidato ideale.

La storia

Distribuito in Italia da Lucky Red, Infinity si pone come un sequel della narrazione principale, ambientato dieci anni dopo le epiche battaglie dei robotici eroi. I piani del malvagio scienziato Dottor Inferno, che aveva tentato di sottomettere l’umanità utilizzando una misteriosa tecnologia, sono andati in fumo grazie agli sforzi dei piloti del Mazinga Z e degli altri robot alimentati dall’Energia Fotonica. Gli esseri umani hanno coraggiosamente combattuto contro il male e ora, apparentemente, regna la pace. Koji Kabuto e i suoi compagni sono acclamati come eroi: Koji e Sayaka Yumi hanno raccolto l’eredità di famiglia e mentre il primo è divenuto uno scienziato ricercatore sempre impegnato in missioni sul campo, la seconda è divenuta un leader rispettato a capo dell’Istituto di Ricerca dell’Energia Fotonica al posto del padre Gennosuke, ora Primo Ministro del Giappone. Nel film non mancherà il Grande Mazinga.

Durante un’infausta spedizione, però, Koji fa una scoperta terribile e, mentre stringe una nuova alleanza con la misteriosa Lisa, scova le rovine di Infinity, covo di un sinistro potere che il redivivo Dottor Inferno è pronto a utilizzare per tentare ancora e stavolta più impetuosamente di sottomettere l’umanità.

Koji si ritrova, dunque, a dover nuovamente fronteggiare l’avanzata dei mostri biomeccanici a bordo del Mazinga Z dopo tanti anni di inattività. Ad aiutare Koji, Tetsuya Tsurugi che tornerà a pilotare il suo enorme robot Grande Mazinga.

Il film debutterà in anteprima mondiale alla Festa del Cinema di Roma il 28 Ottobre 2017, con la partecipazione di Gō Nagai, che nel lontano 1972 ha creato il primo robot pilotato da un uomo nella storia delle ‘anime’.

Gli ambasciatori al completo lo accompagneranno sul red carpet.

Una nuova storia dal sapore antico, dunque, ricca di nuove svolte per i personaggi cresciuti, in questi 10 anni (nella realtà 45). Siamo certi che suonerà familiare a coloro i quali sono cresciuti negli anni ’80, che certamente lo guarderanno con occhio più critico, rispetto alle nuove generazioni a cui tuttavia apparirà appetibile e interessante.

 

 

  • Articoli
Chi sono
Calabrese, laureata alla Lumsa di Roma. Ha seguito diversi master tra cui i più interessanti uno di spagnolo, e uno di giornalismo culturale; è anche mediatore civile professionista. Lavora nel campo della formazione e scrive articoli culturali, sportivi e di turismo.
×
Calabrese, laureata alla Lumsa di Roma. Ha seguito diversi master tra cui i più interessanti uno di spagnolo, e uno di giornalismo culturale; è anche mediatore civile professionista. Lavora nel campo della formazione e scrive articoli culturali, sportivi e di turismo.
Latest Posts
  • Gary Oldman in L'ora più buia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.