L’icona della musica progressive rock per eccellenza, Steven Wilson, già leader dei Porcupine Tree e importantissima figura della musica internazionale, torna a conquistare il nostro paese, in concerto al Politeama Rossetti di Trieste.

Steven Wilson
Steven Wilson

Sul palco Steven Wilson, classe 1967,  è accompagnato dalla fidata band che lo ha affiancato in studio: Dave Kilminster alle chitarre, Nick Begs al basso, Adam Holzman alle tastiere e Craig Blundell alla batteria.

La prima parte del concerto è dedicata ai brani di “Hand. Cannot. Erase”, lavoro che omaggia il prog rock dei 70 con chiari riferimenti a Yes, Rush, King Crimson, Genesis, Jethro Tull e Pink Floyd, ma con tutta la personalità che ha fatto di Wilson il personaggio principe della scena progressive rock.

Steven Wilson tornerà quest’estate, in concerto il 12 Luglio a Gardone Riviera (BS), Anfiteatro Del Vittoriale e il 13 Luglio a Porto Recanati (MC), Arena Beniamino Gigli.

Biglietti in vendita a questo link > http://bit.ly/1T8QbNO

[flagallery gid=522]

Scaletta del concerto di Trieste:

Set 1 (Hand. Cannot. Erase.):

First Regret
3 Years Older
Hand Cannot Erase
Perfect Life
Routine
Home Invasion
Regret #9 (with band presentation)
Transience
Ancestral
Happy Returns
Ascendant Here On…

Set 2:
Dark Matter (Porcupine Tree song)
Harmony Korine
My Book of Regrets
Index
Lazarus (Porcupine Tree song) (Dedicated to David Bowie)
Don’t Hate Me (Porcupine Tree song)
Vermillioncore Sleep Together (Porcupine Tree song)
Sign “
” the Times (Prince cover) (Dedicated to Prince)
The Sound of Muzak (Porcupine Tree song)
The Raven That Refused to Sing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.