Acqui in Palcoscenico

31° edizione

Festival Internazionale di Danza

Acqui Terme – 2 luglio/2 agosto 2014

Teatro aperto “Giuseppe Verdi”

(Con il patrocinio e il sostegno del Comune di Acqui Terme)

 

 

Il festival Acqui in Palcoscenico nasce nel 1984 per iniziativa di Loredana Furno e delle Terme di Acqui S.p.a., con la collaborazione dell’Azienda Autonoma e della Città di Acqui Terme. Nel corso degli anni la manifestazione è venuta ad assumere rilievo sempre maggiore, tanto da divenire un appuntamento istituzionale tra quelli promossi dalla Regione Piemonte.

Dal 1992 il Comune di Acqui Terme ha assunto la gestione diretta del festival, che nel 1995 è stato riconosciuto di rilevanza nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Nello stesso anno, e per quattro edizioni, gli spettacoli del festival sono stati ospitati nello splendido chiostro cinquecentesco del Seminario Vescovile, nel cuore della città antica. Dal 1998 la manifestazione ha trovato la sua sede definitiva nel Teatro Comunale aperto “G. Verdi”, costruito dalla Pubblica Amministrazione per questa ed altre importanti iniziative culturali.

Acqui in PalcoscenicoSul palcoscenico del Festival si sono avvicendate famose Compagnie quali Teatro Accademico dell’Opera di Novosibirsk, Balletto Messicano di Merida, Balletto di Toscana, Balletto dell’Opera di Perm, Balletto di Napoli, Beijing Dancing Academy (Cina), Accademia di Danza di Igor Moiseev, il Balletto di Stato dell’Armata Rossa il Teatro Accademico di Stato del Balletto Classico di Mosca, il Complexions Contemporary Ballet di New York ed interpreti della danza internazionali quali Vladimir Derevianko, Andre De la Roche, Luciana Savignano, Carla Fracci, Grazia Galante, Denis Ganyo, Gianin Loringett, Elisabetta Armiato, Marco Pierin, Isabel Seabra, Oriella Dorella, Toni Candeloro, Francisco Sedeno, Antonio Marquez, Juan Carlos Copes, Antonio Canales, Bahia Ballet, Anibal Pannunzio, Paolo Vismara, Maximiliano Guerra, Raffaele Paganini, Roberto Bolle, Giuseppe Picone, Alessio Carbone.

Appuntamento clou del Festival è il “Premio Acqui Danza”, assegnato ad artisti distintisi nel campo della danza, che ha visto tra i premiati personaggi di spicco quali Amedeo Amodio, Elisabetta Terabust, Ekaterina Maximova, Roberto Fascilla, Giorgio Gaslini, Arnaldo Pomodoro, Vladimir Derevianko, Vladimir Vassiliev, Igor Moiseev, Natalia Estrada, Heater Parisi, Maria Gimenez, Antonio Canales, Annibal Pannunzio, Pompea Santoro, Carla Fracci, Giuseppe Picone, Alessio Carbone, Daniil Simkin, Anbeta Toromani, Kledi Kadiu.

Ma Acqui in Palcoscenico non è solo spettacolo: attraverso gli stages, le audizioni, i workshop e le altre iniziative, fornisce ampio spazio alla didattica e alla formazione, con la costante attenzione alla cura e la valorizzazione dei giovani talenti di ogni nazionalità.

Il 2 luglio Latin Cafè con Mil Besos por un cafè (un latin groove tra ritmi di chitarre, timbales, conga e cajones. Il 6 luglio Compagnia Artemis Danza/Monica Casadei con Verdi Wagner, La doppia notte, Aida e Tristan (due grandi musicisti per due personaggi immortali). Il 10 luglio Eko Dance International Project/Pompea Santoro con Giselle, Le Willis (storia di una donna che ha sofferto per amore) e Tra di noi… il dialogo muto (una coreografia che racconta le reazioni di Coppia). Il 13 luglio Spazio Giovani, Vivere di danza (interpreti e coreografi a confronto). Il 17 luglio Compagnia Balletto Classico Cosi/Stefanescu in Romeo e Giulietta, Schiaccianoci, Patetica (i grandi temi musicali di Ciaikovskij per una coreografia leggera ed elegante). Il 22 luglio Atzewi Dance Company in Carmen (una libera rivisitazione, dall’impronta moderno/contemporanea in scena un ospite d’eccezione: Leon Cino già danzatore in tv per “Amici”). Il 27 luglio Balletto Teatro di Torino, in occasione della 40esima mostra antologica dedicata ad Ugo Nespolo, in Serata Pop! (tributo ad Andy Warhol, artista mito della Pop Art). Il 30 luglio Compagnia Argentina Yanina Quinones Y Neri Piliu in Tango (pluripremiati ai campionati di tango di Buenos Aires. Musica dal vivo della Tango Spleen Orquesta). Il 2 agosto Juan Lorenzo Flamenco Libre in Sevilla Flamenca (omaggio all’arte flamenca che si respira nel capoluogo andaluso).

Aperitivi in danza dalle ore 20,30

Inizio spettacoli ore 21,30

Euro 15 intero / euro 10 ridotto

Speciale promozione “Io sto con il Festival”

per imprenditori del settore Commercio e Turismo

 

Info 011 4033800/339 2907436

www.ballettoteatroditorino.org

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts
  • Caterina Di Rienzo
  • Nicola Benois

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.