Climbing Mount Rumsfield

 

“As we know, there are known knowns; there are things that we know that we know. We also know there are known unknowns; that is to say we know there are some things we do not know. But there are also unknown unknowns, the ones we don’t know we don’t know.”

“Come sappiamo, ci sono cose conosciute, ci sono cose che sappiamo di conoscere.  Sappiamo anche che ci sono cose sconosciute; questo è per dire che sappiamo che ci sono cose che non sappiamo. Ma ci sono anche cose sconosciute che non conosciamo: quelle che non sappiamo di non sapere”

Queste solo le parole usate da Donald Rumsfield, Capo del Pentagono durante la guerra che ha portato alla deposizione di Saddam Hussein, per rispondere alle domande sollevate sulla mancanza di prove evidenti sul pretesto dell’attacco, il possesso delle armi di distruzioni di massa da parte dell’Iraq.

Le stesse parole influenzano il nostro scrittore Joe Hamilton, che si trova costretto suo malgrado a creare una sceneggiatura per la sua amica attrice. Come fare? Mette due persone in una stanza, uno è l’intervistatore e uno è l’intervistato/interrogato e pensa bene di usare le parole che sappiamo di non sapere, in una storia senza storia che descrive la creazione di una sceneggiatura.

E Joe ci racconta il fatto e l’antefatto, il suo recente trasferimento da Montreal per seguire una donna, il fatto di non avere un lavoro per cui le persone si sentono autorizzate a chiedergli di fare qualcosa per loro e il dietro le quinte del teatro, la nascita di un testo e la preparazione degli attori.

Descrive se stesso e la sua paranoia durante lo spettacolo, un metateatro espresso attraverso la sua lettura, calma e per niente teatrale, ma per niente noiosa e monotona grazie ad un testo avvincente e ben scritto.

Con un bicchiere d’acqua e un computer, Joe racconta la sua storia e ci fa riflettere sulla politica sulla scrittura e sulle cose che sappiamo di non sapere.

Toronto Fringe Festival

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.