Presentato I Miserabili, la nuova produzione de “Il Rossetti” di Trieste

1175

Un luogo insolito e già di per sé suggestivo, la Centrale Idrodinamica in Porto Vecchio a Trieste, ha accolto giovedì pomeriggio la presentazione alla stampa de I Miserabili, nuova produzione del Politeama Rossetti- Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Lo spettacolo, per la regia di Franco Però e in co-produzione con il CTB (Centro Teatrale Bresciano) e il Teatro degli Incamminati, debutterà nelle prossime settimane a Napoli al Teatro Mercadante per poi andare in scena a Maggio a Brescia.

La piéce, tratta dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, sarà però soprattutto l’evento inaugurale della stagione 2018-19 del Rossetti.

Un nuovo, significativo progetto di produzione

Una grande sfida” come ha affermato il regista Però durante la conferenza e che ha visto un’emergenza già per l’allestimento data l’impossibilità di usare gli spazi del Rossetti in quanto la stagione è ancora in svolgimento.

A ciò ha posto rimedio il Comune di Trieste, nella persona di Serena Tonel, presente alla conferenza, che ha offerto la possibilità di utilizzare gli spazi della Centrale.

Questa è la prova della grande capacità di dialogo e di sinergia tra il Comune e il Teatro per trovare soluzioni inconsuete alle varie problematiche

 

Franco Branciaroli è Jean Valjean

Franco Branciaroli, punta di diamante del teatro italiano e non nuovo a produzioni del Teatro Rossetti così racconta il suo personaggio:

Jean Valjean in cambio della libertà è protagonista di un patto quasi Faustiano attraverso cui è chiamato a diventare una persona onesta

Valjean diventa simbolo di una umanità auspicata,quasi un moderno santo.

I Miserabili non nasce da un grande drammaturgo ma da un romanziere quindi e’ chiara la difficoltà di adattamento teatrale di questa ‘tranche de vie’.

Un quadro di vita vissuta, come quello di alcune scene rappresentate sulla scenografia già montata a cui ha potuto assistere la stampa presente in una sessione di prove aperte.

Cast artistico e cast tecnico

La produzione, quasi interamente allestita a Trieste, vede nel cast appunto Branciaroli, Alessandro Albertin , Silvia Altrui, Filippo Borghi, Federica De Benedittis, Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio (Javert), Jacopo Morra, Maria Grazia Plos e Valentina Violo.

La scenografia è di Domenico Franchi, i costumi di Andrea Viotti, si avvale delle luci di Cesare Agoni e delle musiche di Antonio Pofi.

 

Fonte foto copertina : Il Rossetti

  • Articoli
Chi sono
Quasi trentenne triestina, laureanda in scienze dell’educazione col sogno di lavorare con minori in difficoltà. Curiosa di natura e sempre pronta a mettersi in gioco con nuove esperienze Appassionata di teatro e soprattutto di musical; di cinema, danza, musica e divoratrice di libri, insomma di qualsiasi forma d’arte
×
Quasi trentenne triestina, laureanda in scienze dell’educazione col sogno di lavorare con minori in difficoltà. Curiosa di natura e sempre pronta a mettersi in gioco con nuove esperienze Appassionata di teatro e soprattutto di musical; di cinema, danza, musica e divoratrice di libri, insomma di qualsiasi forma d’arte
Latest Posts
  • Una splendida giornata da clandestino, Teatro Miela - Trieste © Fabrizio Caperchi Photography / La Nouvelle Vague Magazine 2018

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.