Il Martinitt di Milano scende in campo per fare gol alla criminalità

688

Il Martinitt di Milano scende in campo per fare gol alla criminalità organizzata a colpi di risate.Il 19 settembre la partita anticamorra.

 

Sul campo confiscato di via Iseo, una divertente amichevole di calcio in nome dello sport pulito annuncia la nuova stagione del teatro milanese, che si apre proprio con “Atletico Minaccia Football Club”, spassosa ma anche impegnata commedia tratta dall’omonimo libro di Marco Marsullo. La partita, a ingresso libero, vedrà sfidarsi la squadra della compagnia dello spettacolo e la nazionale artisti e attori tv.

Dal 25 settembre al 12 ottobre, sul palco del Teatro Martinitt –tempio milanese della comicità italiana contemporanea- dribblando tra situazioni ciniche e grottesche, si va dritto in rete evocando con ironia temi seri della quotidianità, primo fra tutti quello delle scelte difficili della coscienza e dei compromessi della vita. Ma la sfida comincia già qualche giorno prima, con un evento simbolico e dimostrativo.

“Atletico Minaccia Football Club”, la prima di una nuova, promettente stagione di commedie brillanti al Teatro Martinitt, ironizza con sguardo cinico e grottesco sul mondo del calcio e in particolare quello delle serie minori, ma anche su tematiche trasversali come il lavoro precario, la difficile vita in provincia, i rapporti familiari sempre in provvisorio equilibrio, i compromessi, l’orgoglio personale… La stagione 2014/2015 del Martinitt si apre con una colorata panoramica sui vizi e le virtù dei nostri tempi, all’insegna dell’ironia e del divertimento.

E quanto a divertimento si gioca d’anticipo, con un evento da non perdere. L’appuntamento è per venerdì 19 settembre, alle ore 18 al campo sportivo di via Iseo, confiscato alla criminalità e ora gestito da Milanosport. La società lo ha gentilmente concesso per un’attesissima partita amichevole contro la camorra, che verrà disputata tra la squadra della compagnia e della produzione della commedia “Atletico Minaccia Football Club” appunto e la nazionale artisti e attori tv. Volti noti e meno noti, ma tutti convint –da Francesco Oppini a Corrado Tedeschi, dai comici di Zelig a dj come Ringo– ci metteranno la faccia (e i piedi) per dire NO alle infiltrazioni della criminalità nel mondo del calcio e dello sport in genere.

La partita, aperta al pubblico e a ingresso libero, fortemente voluta dal Teatro Martinitt (gestione La Bilancia Produzioni) è stata organizzata anche grazie alla collaborazione del Comune di Milano–Assessorato alle Politiche Sociali. Un’occasione di sano divertimento per sostenere lo sport pulito, linfa vitale per una società sana e argomento centrale dello spettacolo “Atletico Minaccia Football Club”. Attraverso la figura di un allenatore non più giovane e da tempo disoccupato, che si ritrova alle prese con una squadra sgangherata, nata dalle ceneri di un team sciolto per infiltrazioni camorristiche, la commedia –tratta dall’omonimo libro di Marco Marsullo-  ricorre allo sport come pretesto per riflettere sulle scelte di vita più giuste.

La partita va inoltre a sostegno dell’associazione benefica Imbriani Non Mollare (www.imbrianinonmollare.it), intitolata al calciatore e allenatore italiano scomparso lo scorso anno e finalizzata alla diffusione dei valori della lealtà sportiva nel calcio.

Info:

TEATRO MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.