La Via Francigena, una delle strade di pellegrinaggio medioevali più note al mondo, nel 2013 accolse il progetto teatrale #teatrosu2piedi promosso dal Teatro Stabile della Toscana Metastasio in collaborazione con il Théâtre École d’Aquitaine. Ventinove giovani allievi di entrambe le scuole percorsero 300 chilometri a piedi. Un percorso di circa un mese, nel tratto francigeno toscano e di Lot-et-Garonne, con una tappa in Corsica e una a Marsiglia.

Il progetto

Lavorando in cammino sulle novelle di Boccaccio e sulle pièce di Dario Fo, gli attori presentarono spettacoli di strada nei borghi, dormendo in conventi e campeggi. “Il teatro sulla Francigena -Trenta attori in cammino dalla Toscana alla Francia ” di Simone Pacini (Silvana Editoriale) è il diario di viaggio di quell’esperienza che ha la meraviglia dell’entusiasmo. Un diario che racconta la creatività e la voglia di sperimentare che i giovani attori portano con sé.

Pacini, che fu il promotore di quell’iniziativa, trasmette al lettore i dettagli, i sapori e i profumi dei luoghi, l’allegria e i silenzi.

Il risultato

Bello l’approccio di questi ragazzi che nel conoscersi non scelgono di parlarsi in inglese, ma comunicano utilizzando italiano e francese, le proprie lingue d’origine. Lo spettacolo costruito durante il cammino, trova la sua forma definitiva a metà del viaggio. Le esistenze attoriali e personali si consolidano, si formano amicizie, nascono amori e programmi di collaborazioni future.

Ma il viaggio, attraverso questa via che ha accolto milioni di gambe in epoche diverse, resta il vero protagonista. Un percorso di pensiero e fatica, carico di fascino e intense suggestioni.

  • Articoli
Chi sono
Milanese trapiantata a Fidenza, si è diplomata alla Scuola di Cinema di Milano. Ha lavorato in teatro in qualità di regista e assistente alla regia e per tre anni ha tenuto corsi di teatro ai detenuti all’interno del carcere di Como. Ha pubblicato diversi racconti in antologie con ARPANet Edizioni e ha collaborato con alcune testate giornalistiche. Si occupa dell’ ufficio stampa del festival cinematografico Parma International Music Film Festival di Parma. Ha pubblicato tre libri: Piccole storie dei sette giorni, Fornelli metafisici e Ricettario Patafisico (Graphofeel) e le plaquette Elogio del ruttino (Babbomorto) e Le lacrime di Ra (Aulino)
×
Milanese trapiantata a Fidenza, si è diplomata alla Scuola di Cinema di Milano. Ha lavorato in teatro in qualità di regista e assistente alla regia e per tre anni ha tenuto corsi di teatro ai detenuti all’interno del carcere di Como. Ha pubblicato diversi racconti in antologie con ARPANet Edizioni e ha collaborato con alcune testate giornalistiche. Si occupa dell’ ufficio stampa del festival cinematografico Parma International Music Film Festival di Parma. Ha pubblicato tre libri: Piccole storie dei sette giorni, Fornelli metafisici e Ricettario Patafisico (Graphofeel) e le plaquette Elogio del ruttino (Babbomorto) e Le lacrime di Ra (Aulino)
Latest Posts

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.