La undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma si apre con l’arrivo del premio Oscar Tom Hanks che inaugura i close encounters (incontri ravvicinati), ovvero una serie di interviste con personalità del mondo del cinema e non solo, che si raccontano e commentano le sequenze dei film a cui sono più legati.

Tom Hanks al Festival del Cinema di Roma
Tom Hanks al Festival del Cinema di Roma

L’attore statunitense, con la sua proverbiale simpatia, ripercorre la sua carriera attraverso le immagini di alcuni dei film che lo hanno reso celebre. Da ‘Big’, film del 1988 per la regia di Penny Marshall, a ‘Prova a prendermi’ del 2002, diretto da Steven Spielberg.

Lavorare con Spielberg non è poi così complicato come potrebbe sembrare – ci dice – per la scena in cui ero al telefono con Leo, abbiamo chiesto a Steven come voleva che la girassimo, e lui ci ha risposto: Beh, sedetevi e parlate al telefono. Io e Di Caprio ci siamo guardati e ci siamo detti che, tutto sommato, non era difficile e potevamo farcela.

Hanks ricorda la sua collaborazione con Clint Eastwood, che definisce attore e regista di grande spessore .

Tutti dovrebbero fare sia gli attori che i registi” – afferma Hanks – per capire quali sono le reali difficoltà di entrambe i mestieri. Questo, Clint lo sa bene, ed è una delle ragioni per cui sul set non spreca mai tempo. Lui sa come superare i problemi che posso presentarsi durante le riprese

Un pensiero speciale è rivolto Philip Seymour Hoffman che Hanks ricorda commentando un frammento de La Guerra di Charlie Wilson (2007):

La perdita di un attore come Seymour Hoffman ha lasciato un vuoto nel mondo del cinema che sarà difficile colmare. Era un talento fuori dal comune. Lui non studiava il personaggio, lui era quel personaggio, ed era come se fosse completamente posseduto”.

Per Mr. Hanks il tour promozionale per ‘Inferno’, terza pellicola diretta da Ron Howard in cui interpretata il professor Langdon, si conclude a Roma con il conferimento del premio alla Carriera consegnato da Claudia Cardinale.

  • Articoli
Chi sono
Collaboratrice , La Nouvelle Vague Magazine
Fabiana Errico si laurea in lingue e letterature straniere a Roma. Coltiva la passione per la lettura, la traduzione e il teatro. Appena può cerca di scappare dal caos cittadino purché ci sia un buon libro e i suoi gatti a farle compagnia.
×
Collaboratrice , La Nouvelle Vague Magazine
Fabiana Errico si laurea in lingue e letterature straniere a Roma. Coltiva la passione per la lettura, la traduzione e il teatro. Appena può cerca di scappare dal caos cittadino purché ci sia un buon libro e i suoi gatti a farle compagnia.
Latest Posts
  • Ricettario patafisico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.