Una storia normale… una storia comune… una storia di tutti i giorni…

Una famiglia… una moglie, un marito, una figlia…un tradimento… cosa c’è di spettacolare? Tutto….se la colonna sonora di questa storia è scandita dalle musiche dei Matia Bazar.

Questo è SOLO TU! il nuovo pop musical ideato da Carlo Marrale e Marco Marini per la regia di Elena Dragonetti.

Protagonista è Cinzia (Lisa Angelillo), madre premurosa e moglie di Walter (Alessandro Arcodia), troppo bello e in forma per non farla sentire inadeguata. La scoperta di un tradimento con Angelina (Valeria Camici) la migliore amica della figlia Giada (Giordana Faggiano), rivoluzionerà la vita di Cinzia e quella di tutti i personaggi coinvolti, in una girandola di situazioni e nuovi equilibri sentimentali, fino all’incontro con Bruce, l’imprenditore/poeta (interpretato da Michele Carfora) . Nel cast anche Andrea Bottesini nel ruolo di Dan, amico di Cinzia e di Gabri (Gianluca Roncari), il fratello di Cinzia. Fondamentale il supporto del grande e fashionissimo guru Mr. Mandarino (Marco Trespioli) .

E noi, cari lettori de La Nouvelle Vague abbiamo avuto l’ onore di intervistare in esclusiva la protagonista del musical, la meravigliosa Lisa Angelillo.

Ciao Lisa, è un piacere per me poterti fare questa intervista dopo aver assistito al musical SOLO TU!, interpretazione per il quale ti rinnovo i miei complimenti… ma bando alle ciance e conosciamoci un po’ meglio. Hai iniziato la tua carriera artistica molto giovane, avevi solo 16 anni quando hai debuttato in teatro. Cosa ti ha spinto ad affacciarti su questo mondo e cosa ti ha attirato e ancora oggi ti affascina?

Non faccio parte di quella schiera di attori che dicono di essere arrivati sul palco o davanti ad una cinepresa per caso! Ho sempre avuto questa strana indole che animata da quello che chiamano il fuoco sacro mi spinge ancora oggi, in tempi non comodi, a continuare in questo mestiere che ormai è più una missione che un lavoro! Il teatro mi affascina così come tutti i grandi comunicatori, mi piace la sua funzione, il suo potere benefico, la sua meravigliosa possibilità di trasportarci in mondi lontani restando seduti su di una comoda poltrona. Ricordo di aver visto tanti anni fa Baliani nel suo Kohlhaas (avevo credo sui vent’anni) e ricordo che solo durante gli applausi realizzai che Marco era rimasto seduto tutto il tempo su di una sedia e nulla più.

“The Full Monty” con la regia del grandissimo Gigi Proietti, cosa ricordi? com’è stata l’esperienza?

E’ stato il mio primo lavoro fuori dalla terra di Puglia. Ricordo che feci tre giorni di provini ad eliminazione al Teatro Brancaccio. Gigi è come tutti i grandi registi un uomo semplice ed alla mano. Gli sono tutt’ora grata per avermi scelta e lanciata nel teatro nazionale. Full Monty resta tutt’oggi l’esperienza più bella e travolgente della mia vita teatrale. Era uno spettacolo grosso, con un cast pazzesco, belle musiche, impianto scenico che per i tempi era davvero fuori dal comune. Insomma fui felicissima allora e lo sono tutt’ora.

Hai riscosso un enorme successo nel ruolo di Tanya nel musical “Mamma Mia!” con la regia di Paul Garrington. Un’esperienza sicuramente affascinante…e ora un’altro musical “SOLO TU!” nel ruolo di Cinzia. Cosa accomuna Cinzia e Tanya e cosa invece le contraddistingue?

Cinzia e Tanya non hanno quasi nulla in comune se non il riscatto finale. Cinzia si riscatta in maniera indipendente ed autonoma mentre Tanya lo fa grazie agli assegni mensili dei tre ex mariti! Io somiglio più a Cinzia: orgogliosa, testarda, malinconica e tenace al tempo stesso, devo però ammettere che Tanya è stato il personaggio grazie a cui in assoluto mi sono più divertita in scena.

Come anticipato precedentemente in “SOLO TU!” interpreti Cinzia, che possiamo definire la protagonista della storia. Cosa unisce Lisa e Cinzia? siete affini o totalmente differenti?

Affini, molto affini. Siamo entrambe attratte dal cibo, premurose, materne, innamorate dell’amore, orgogliose, malinconiche, indipendenti, tenaci, sensibili ed a volte insicure. Cinzia non perdona gli affari di cuore io non perdono gli amici che sbagliano. Cinzia ama cucinare e mangiare, io solo mangiare!

Come ti sei trovata a interpretare brani dei MATIA BAZAR sotto le orecchie attente di Carlo Marrale, autore di molti pezzi proposti durante lo spettacolo?

Carlo non è proprio un uomo che mette in soggezione, anzi! Lui è una presenza delicata, umile, sofisticata ma solo musicalmente. Insomma ho lavorato benissimo con lui. Mi ha lasciata mettere del mio ed io ho rispettato alcune sue richieste a cui teneva. Speriamo di fare insieme un po’ di concerti in trio per divertirci un po’ quanto prima. C’è un bel feeling e fondamentalmente lui proprio non cercava una nuova Ruggero quindi il fatto che la mia voce sia molto distante da quella di Antonella ha dato nuova luce alle sue musiche.

Lisa, progetti per il futuro? dove e come possiamo rivederti?

Io spero proprio che l’avventura di Solo Tu! prosegua il prossimo anno! Quest’anno è servito alla produzione solo per presentare il progetto adesso attendiamo che i teatri lo accolgano. Sarebbe davvero assurdo se morisse dopo questa manciata di date. Stiamo lavorando affinché questa avventura continui. Per quanto riguarda me per restare sempre e comunque aggiornati su quello che sto facendo, se vi va, potete cliccare su www.lisaangelillo.it

Grazie mille a Lisa Angelillo e come sempre…. ci vediamo a teatro!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.