La lunga estate calda de laVerdi

L’Auditorium di Milano sempre più “casa della musica”: da giugno a ottobre 12 programmi sinfonici e 14 concerti  della rassegna Around the world

Al via la lotteria a sostengo della Fondazione

Presentato il bilancio 2014

 

 

La Stagione estiva.

Estate densa di eventi e appuntamenti all’Auditorium di Milano in largo Mahler, con laVerdi protagonista in musica. In sintesi: dal 13 giugno al 24 ottobre,  “giro del mondo” musicale con Around the World, la rassegna pensata e realizzata per Expo 2015. L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, diretta da Francesco Maria Colombo, accompagnerà gli spettatori italiani e stranieri in un lungo viaggio musicale attorno al mondo, attraverso 14 concerti dedicati alle musiche di altrettanti Paesi che partecipano ad Expo e che hanno dato il loro patrocinio all’iniziativa.

Dal 18 giugno al 6 settembre, sempre all’Auditorium di Milano, 12 programmi di musica sinfonica per un doppio concerto, ogni giovedì (ore 20.30) e domenica (ore 16.00), con pagine di grande respiro, adatte a un pubblico il più vasto possibile: dai Carmina Burana di Orff al grande cinema di Hollywood e Cinecittà; dalla jazzistica Swing Symphony di Marsalis a Gershwin e Bernstein, per concludere con  la saga di Star Wars di Williams, senza tralasciare, naturalmente, i grandi classici europei: Beethoven, Stravinskij, Mozart, Cajkovskij, Berlioz, Strauss, Prokof’ev.

 

La lotteria.

Parallelamente alla stagione estiva, prende il via la lotteria sottoscrizione a premi per raccogliere fondi a sostegno dell’attività della Fondazione (costo del biglietto singolo euro 5,00; i biglietti sono disponibili presso laVerdi). In palio decine di premi offerti da numerosi sponsor: primo premio Twizy, veicolo al 100% elettrico a emissioni zero per la mobilità urbana, offerto dalla due concessionarie Renault di Milano: Renault Filiale di Milano e Renord. L’estrazione avverrà nel corso di un evento speciale, il prossimo 21 dicembre.

Il bilancio.

Ecco alcuni dati essenziali: laVerdi ha chiuso l’esercizio 2014 con un fatturato complessivo di 10,8 milioni e un disavanzo di 1,5 milioni di euro. Attività: 520 iniziative, di cui 207 concerti sinfonici e 68 concerti da camera; le iniziative rivolte ai giovani sono 266. Spettatori complessivi: 217.748; laVerdi rappresenta il 25% del pubblico della musica classica in Lombardia.

Il disavanzo è dovuto in prima istanza ai mancati contributi statali per l’attività ordinaria della Fondazione, pari a 3 milioni di euro; contributo che – se fosse pervenuto – avrebbe garantito un sensibile avanzo. Al di là del dato complessivo, sono confortanti le voci fondamentali: i ricavi propri (biglietti, abbonamenti, quote sociali, vendica programmi di sala, discografia, gadget, etc.) sono pari all’86% del bilancio, con la quota dei contributi pubblici pari al 14%. Gli incassi da biglietteria sono pari a € 1.549.346, che rappresentano il 29% dei ricavi. Da segnalare l’aumento delle quote sociali pari a 586.000 euro (+ 25%) e il primo posto nella classifica nazionale (anno 2013) nel 5×1000 per enti musicali, con una raccolta di 82.251 euro. Beni e servizi acquistati pari al 19%; oneri finanziari per il 22%; imposte e tasse pari al 2%.

Continua la politica di perseguimento della diminuzione dei costi, con la voce “compensi” che copre il 57% del bilancio e che vede crescere il numero degli addetti: l’organico dell’Orchestra sinfonica è passato infatti da 72 elementi stabili a 77. A questo riguardo, laVerdi ha un giro di collaborazioni – tra orchestrali e staff con varie contrattualistiche – pari a circa un migliaio di persone.

Il bilancio della Fondazione sarà consultabile nei prossimi giorni sul sito www.laverdi.org.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.