Perché non ci lasciano giocare con la terra ?, un omaggio a Goliarda Sapienza

La Compagnia Arcadia delle 18 lune, dopo la finale dell’anno scorso, torna al Roma Fringe Festival approdando alle semifinali con “Perché non ci lasciano giocare con la terra ?“,  uno spettacolo  liberamente ispirato al romanzo “L’arte della gioia” di Goliarda Sapienza e a  La porta è aperta. Vita di Goliarda Sapienza” di Giovanna Providenti, che intreccia il racconto della vita personale di Goliarda Sapienza, (scrittrice del secolo scorso non troppo famosa) con la storia di Modesta, una delle protagoniste del suo romanzo autobiografico più noto e complesso.

Su un palco completamente ricoperto di terra, gli attori danno vita, con un gioco di rotazione dei ruoli,  ad uno spettacolo intenso anche se non sempre di semplice comprensione.

 

  • Articoli
Chi sono
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”
×
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.