Tempo da vacanze, di camini accesi ed ovviamente di buoni libri da leggere. Se vi piace scoprire gli aspetti più reconditi degli artisti che di solito vedete sul palco vi consigliamo questi tre libri.

Massimo Poggini ‘ Lorenzo – Il cielo sopra gli stadi’ – Mondadori (pgg. 264 € 19)-

Salgo sul palco con la voglia di far stare bene e divertire chi viene a sentirmi. Mi piace pensare che il pubblico tornerà a casa contento, magari anche stupito, ecco perché ogni volta desidero portare in giro un grande spettacolo, forte e innovativo, qualcosa di mai visto prima, qualcosa di veramente rock’n’roll!

Sono queste le parole con cui Jovanotti parla del suo ultimo tour ‘Lorenzo negli stadi’, un trionfo sotto ogni punto di vista, tredici date sold out, ma anche un film di sette minuti come incipit, una vagonata di musica e, quel che più conta, soddisfazione e stupore da parte dei suoi fan. ‘Lorenzo – Il cielo sopra gli stadi’ in libreria da qualche settimana, è il diario quotidiano della magica estate 2015, immolata alla dimensione live. Tra un sound check e una prova costumi, tra una trasferta e un’insalata, il giornalista Massimo Poggini ha raccolto parole, emozioni, pensieri, energia, creatività, amore, tamburi e diapason, idee strabilianti, dialettica feroce e azzardi espressivi dell’artista e del suo entourage. Nel libro si racconta tutto quello che riguarda la pre-produzione, a partire dalla progettazione, le prove musicali, l ‘allestimento scenico, la ‘ generale’ e tutte le  tappe, con tanto di dietro le quinte e interviste a coloro che ci hanno lavorato. Un regalo veramente imperdibile, per i fan del mitico Jova!

Il tour ripartirà da Acireale il 2 gennaio . Sarà quindi a  Castel Morrone (5 e 6),  al Forum di Milano (8 e 9) e ancora l’11 a Bolzano, il 14 a Dusseldorf, il 16 a Lugano.
L’artista chiuderà i live con una doppia data a  Firenze: al 18 gennaio infatti si aggiunge l’appuntamento del 19 che sarà la festa conclusiva di ‘ Lorenzo nei Palasport’!

cover stanzani new:Layout 1Marco Stanzani ‘Artisti di spalle’  Pendragin (pgg 124 €  10) Cinquanta storie di artisti famosi raccontate dal loro promoter di fiducia – Che cos’è esattamente un promoter discografico? Un amico, un confidente, un ‘motivatore’ ,a volte persino uno psicologo! Insomma, per farla breveè colui che conosce gli artisti meglio di chiunque altro! L’autore Marco Stanzani, manager e promoter, dagli anni Ottanta a fianco di grandi nomi della musica  (dai Pooh a Gino Paoli, da Renato Zero a Biagio Antonacci, da Mario Biondi a Jim Kerr dei Simple Minds, da Van Morrison a Sinead O’Connor, tanto per citarne alcuni…) ci racconta 50 aneddoti inediti, curiosi e spesso divertenti, su artisti celebri incontrati nel corso della carriera. Abitudini, piccole manie, scheletri nell’armadio: tutto quello che nessuno racconta degli artisti, carpito nel segreto dei camerini, guardandoli ‘di spalle… Un’occasione per conoscere meglio i grandi del mondo della musica che da sempre seguiamo e che amiamo di più. Marco Stanzani, nato a Bologna 51 anni fa, dopo aver lavorato come deejay e speaker radiofonico, intraprende nel 1988 l’attività di promoter discografico e ufficio stampa. Collabora con la piccola etichetta discografica Rose Rosse & Associati e poi, due anni dopo, insieme a alcuni colleghi fonda la Double Face Sas. Lavora al fianco di cantanti del calibro di  Lucio Dalla e Samuele Bersani e alla fine degli anni ’90 produce, promuove e diventa manager dei Lùnapop, il gruppo dal quale prenderà il via la straordinaria carriera di Cesare Cremonini (‘ancora oggi’, confessa l’autore, ‘ogni volta che sento una traccia di quel disco, penso sempre che Cesare è stato proprio quello che mi ha cambiato la vita). Dal 2002, anno di fondazione della Red&Blue Music Relations, Marco si occupa magistralmente della promozione radiofonica/televisiva e dell’ ufficio stampa di artisti di fama nazionale e internazionale.

 

Loredana Bertè  ‘Traslocando’ (Rizzoli, pgg 213 € 18 )

Si intitola proprio come il suo indimenticabile vinile –  disco di platino nel lontano 1982 – l’ autobiografia di Loredana Bertè  ‘Traslocando’ (E’andata così), libro che ripercorre dettagliatamente la vita senza freni della cantante,  tra il successo raggiunto, il viaggio negli States, l’amore rocambolesco con il tennista Bjorn Borg, il Festival di Sanremo e la dolorosa, prematura scomparsa della sorella Mia Martini.

Sono cresciuta con la regola del niente. Niente giocattoli. Niente bambole. Niente regali. Niente ricorrenze. Niente di niente.

Da qui può iniziare una vita, in fuga da una stanza senza quadri alle pareti, da una casa senza dolcezza, senza amore, senza infanzia. E’ così che  la voglia di libertà diventa più forte di tutto, più forte del ricatto e di qualsiasi convenzione. Così cominciano le bravate di chi è costretto a rompere le regole con l’esagerazione, gli anni del terzetto Loredana, Mimì e Renato in perenne scorribanda per Roma, in fuga dagli alberghi, calandosi dalla finestra con le lenzuola annodate perché i soldi per pagare il conto non c’erano. Finché arriveranno, inaspettati, i primi successi…. “Quando da bambina mi chiedevano cosa avrei voluto fare da grande, “continua la Bertè- “ rispondevo sempre la Regina. ‘Non si può’, mi dicevano …”. Ma se la vita non ha fatto sconti a Loredana, tantomeno lei,  in questo racconto, in cui restituisce tutta la brutalità e l’esuberanza della sua vita in perenne ribellione, sempre in bilico tra la tragedia e la farsa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.