Ufficializzata la locandina della 70esima edizione del Festival di Cannes che si terrà dal 17 al 28 maggio.

Claudia Cardinale nel poster del Festival de Cannes 2017

E l’Italia ne esce ancora una volta vincitrice perché la protagonista della locandina è Claudia Cardinale, la musa dei più grandi registi italiani avendo recitato per Luchino Visconti (Il Gattopardo, Vaghe stelle dell’Orsa, Rocco e i suoi fratelli), Mario Monicelli (I soliti ignoti), Sergio Leone (C’era una volta il West), Luigi Zampa (Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata), Luigi Magni (Nell’anno del Signore), Federico Fellini (), Luigi Comencini (La ragazza di Bube, La storia), Pietro Germi (Un maledetto imbroglio)  e Damiano Damiani (Il giorno della civetta).

Dell’immagine scelta per la locandina la protagonista ha raccontato:

Ero su un tetto di Roma, nel 1959, non ricordo nient’altro, nemmeno il nome del fotografo, l’ho dimenticato.

Sono onorata e orgogliosa di fare da portabandiera per il 70esimo Festival di Cannes, e soddisfatta per la scelta di questa foto. È l’immagine che io stessa ho del Festival, un evento che illumina tutto intorno a sé. Quel ballo sui tetti di Roma risale al 1959. Nessuno ricorda il nome del fotografo… Anch’io me lo sono dimenticato.

Ma quella foto mi fa pensare ai miei inizi, un’epoca nella quale non avrei mai immaginato di potermi ritrovare un giorno sulla scalinata del più celebre Palazzo del cinema del mondo.

La polemica

Pubblicate le immagini si è sollevata la ormai solita gazzarra mediatica perché, confrontando la locandina con la foto originale del 1959, si vede chiaramente che è stata ritoccare per sfinare i fianchi e le gambe dell’attrice allora 21enne.

In effetti anche noi, considerando la bellezza di Claudia Cardinale, ci chiediamo se ce ne fosse veramente bisogno.

Voi che ne pensate?

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.