OUT OF THE FURNACEMartedì 12 Novembre qui all’Auditorium Parco della Musica è decisamente la giornata di “Out of Furnace”, alle ore 9.00 in Sala Sinopoli si è tenuta la proiezione in anteprima per la stampa accreditata mentre quella aperta al pubblico ci sarà in serata.

Indicato già nei giorni scorsi come uno dei seri pretendenti per la vittoria dell’VIII edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, è il nuovo film di Scott Cooper alla sua seconda fatica dopo il pluripremiato “Crazy Heart” del 2009 autore anche del soggetto e della sceneggiatura.

Non poteva essere altrimenti al solo scorrere dei nomi che compongono un cast davvero micidiale oltre a trovare tra i produttori del film nomi del calibro di Ridley Scott e Leonardo di Caprio che inizialmente avrebbe dovuto essere parte del progetto nelle vesti di attore .

Protagonista della pellicola è il disagio, la solitudine, il senso impotenza e ingiustizia di una fetta consistente degli Stati Uniti d’America.

Cooper ci riporta al 1986, siamo in una sperduta e grigia cittadina dell’Indiana (benché la gran parte delle riprese siano state realizzate tra Pennsylvania e West Virginia)su cui campeggia tetro lo spettro della fabbrica di acciaio in cui lavora Russel Baze , un “gigantesco” Christian Bale.

Tornato libero dopo qualche anno di carcere in seguito ad un incidente stradale in cui aveva causato la morte del guidatore dell’altra auto coinvolta, Russel si ritrova abbandonato dalla sua ragazza che non ha saputo attenderlo e senza il padre che, già malato di cancro da tempo, l’ha lasciato mentre era ancora dietro le sbarre.

Tornato ai turni massacranti dell’acciaieria cerca come meglio può di farsi carico dei problemi del fratello Rodney (Casey Affleck)OUT OF THE FURNACE, reduce alienato dalla guerra in Iraq.

Per sbarcare il lunario Rodney combatte in feroci combattimenti clandestini rimediati da John Petty/Willem Dafoe.

Non sono solo i soldi che lo spingono a fare quel che fa, ma anche e soprattutto, una voglia che diventa selvaggia di battersi a mani nude per sfogarsi contro un Paese a cui ha pagato un tributo altissimo senza che questo se ne ricordi.

Quando il ragazzo scomparirà in seguito a quello che aveva annunciato al fratello essere il suo ultimo combattimento, sarà il fratello maggiore, istigato da un polizia inerme quanto indifferente almeno ai suoi occhi, a cercare “rimedio”.

Il film è davvero tosto, va detto, le atmosfere, magnificamente rese da una fotografia asciutta e brutalmente vera, tolgono il fiato allo spettatore che però, se dotato di almeno un pò di stomaco forte, non può che rimanere stregato da una prova permeata da un così raro realismo drammatico che non ricordavamo da “Mystic River”.

I 116 minuti del film scivolano via senza che ce ne si renda conto, ammaliate dalle musiche di Eddie Vedder e  incantati dalla bravura non solo dei due protagonisti ma pure di ogni altro interprete.

Su tutti un perfetto quanto detestabile Woody Harrelson nelle vesti del violento cocainomane organizzatore di incontri Curtis DeGroat, un incisivo, come al solito aggiungerei, Forrest Whitaker, che non si perde in un ruolo magari minore ma altrettanto importante nell’economia della storia e del suo epilogo.

Un’opera davvero matura per un regista che ricordiamo è “solo” classe 1971. Staremo a vedere cosa ne penserà la giuria di questo Festival, la stampa nel complesso, come chi scrive, pare aver apprezzato a giudicare dagli applausi al termine della proiezione.

Crucciandoci per l’assenza di almeno una parte del cast al Festival, aggiungiamo che la pellicola uscirà nelle sale cinematografiche statunitensi il 27 di novembre.

DATI TECNICI:

REGIA: SCOTT COOPER

SCENEGGIATURA: SCOTT COOPER, BRAD INGELSBY

PRODUZIONE: APPIAN WAY, ENERGY ENTERTAINMENT, RED GRANITE PICTURES, RELATIVITY MEDIA, SCOTT FREE PRODUCTIONS

FOTOGRAFIA: MASANOBU TAKAYANAGI

MONTAGGIO: DAVID ROSENBLOOM

MUSICHE: DICKON HINCHLIFFE, EDDIE VEDDER, ALBERTO IGLESIAS

CAST ARTISTICO: CHRISTIAN BALE, WOODY HARRELSON, WILLEM DAFOE, FOREST WHITAKER, CASEY AFFLECK, SAM SHEPARD, TOM BOWER, ZOE SALDANA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.