Il Trieste Film Festival offre ogni anno una lezione di cinema tenuta da un grande maestro ospite e quest’anno la Masterclass è tenuta da Cristi Puiu nello spazio mattutino de “Un caffè con,,” sempre alle ore 11:00. Regista e sceneggiatore, Puiu è uno dei nomi di punta della “nouvelle vague” rumena. È stato già ospite del TSFF, dove sono stati selezionati tutti i suoi film, incluso l’ultimo, “Malmkrog”, in streaming nella giornata di oggi alle ore 20.00. Conduce l’incontro il regista greco Thanos Anastopoulos.

Alle 14:00  la sezione Fuori Dagli Sche(R)Mi presenta in anteprima italiana GOROD USNUL (Sonno profondo) di Marija Ignatenko, RUS, 2020, col., 71’ v.o. russa / sott. it. Nella trama il protagonista Viktor è accusato di aver picchiato a morte un meccanico sulla nave dove faceva il marinaio. Un film silenzioso e fluttuante che crea un mondo cinematografico di perdita. Il primo film della regista Maria Ignatenko.

Dalle 16:00 il focus polacco Wild Roses: Registe In Europa propone due film, il primo è il documentario KOMUNIA (La comunione) di Anna Zamecka, PL, 2016, col., 72’ v.o. polacca / sott. it. storia di quando gli adulti sono incapaci e i bambini devono crescere in fretta. Ola ha 14 anni e si prende cura di suo padre alcolizzato, di suo fratello autistico mentre sua madre vive da un’altra parte. Premio per il miglior documentario agli EFA nel 2017 e al 28° Trieste Film Festival.

Il secondo film che vediamo è il lungometraggio  CÓRKI DANCINGU (Il richiamo) di Agnieszka Smoczyńska, PL, 2015, col., 92’ v.o. polacca / sott. it. Due sirene, sorelle, emergono dal mare e si ritrovano in un nightclub della Varsavia degli anni Ottanta. Sono bellissime, sexy e affamate di vita. Diventano star nell’arco di una notte e una di loro si innamora di un giovane e affascinante bassista. Questo spingerà il loro legame al limite, portandole a scelte crudeli e sanguinose.

Dopo la masterclass della mattina ecco che la sezione Fuori Dagli Sche(R)Mi propone MALMKROG di Cristi Puiu , RO – SRB – S – CH – BIH – NMK, 2020, col., 200’ v.o. francese – tedesca – russa – ungherese / sott. it. che il TSFF presenta in anteprima italiana

Nikolai, un aristocratico proprietario terriero, mette la sua tenuta di campagna a disposizione di alcuni amici. Discorrono sulla morte e sull’Anticristo, progresso e morale. Tratto dal testo del filosofo russo Vladimir Solov’ëv, il film è un viaggio attraverso il tempo e la storia raccontato da una delle voci romene più vibranti, Cristi Puiu.

In conclusione di giornata, alle 23:30, ritroviamo Il PREMIO ART&SOUND 2021 con l’anteprima italiana di POVRATAK KUĆI – MARINA ABRAMOVIĆ I NJENA DECA (Ritorno a casa – Marina Abramović e i suoi figli) di Boris Miljković, SRB, 2020, col., 84’ v.o. inglese – serba / sott. it.

Una grande mostra retrospettiva riporta Marina Abramović nella sua Belgrado. Ed è un ritratto inedito di grande forza emotiva non solo del suo percorso artistico, ma anche dei complessi e controversi rapporti con la città, con la famiglia e con la storia drammatica del suo Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.