1. Il debutto di Gabriella Pession


Gabriella Pession debutta nel cinema nel 1997 con il film Fuochi d’artificio di Leonardo Pieraccioni, che la dirige anche ne Il pesce innamorato del 1999.

2. Gabriella Pession e l’anoressia


C’è stato un grande trauma nell’adolescenza di Gabriella Passion che l’ha condotta nel baratro dell’anoressia tra i 15 ed i 18 anni: il suo sogno era quello di diventare una campionessa di pattinaggio si ghiaccio, ma il suo sogno si è infranto con un infortunio che le ha precluso la carriera sportiva.

Era una nevrosi legata al controllo, al dover governare le cose per non perderle. Tra i ballerini e i pattinatori è una cosa molto diffusa. Molte mie amiche si sono ammalate“.

3. Gabriella Pession e Lino Guanciale


Lavorativamente quella composta da Gabriella Pession e Lino Guanciale è un coppia che funziona alla grande. I dati del successo de La Porta Rossa ne sono la conferma. Tra pochi giorni andrà in onda sulla RAI la seconda stagione ma loro due si sono spostati in teatro per lo spettacolo “After Miss Julie”.

“Abbiamo iniziato le prove di After Miss Julie proprio nel giorno in cui abbiamo finito di girare La porta Rossa 2 Lino l’ho voluto fortemente io in questo spettacolo perché è un collega di lavoro meraviglioso

4. Gabriella Pession e il marito Richard Flood


Ma la ritrovata serenità di Gabriella Pession passa anche dall’amore per il marito (si sono sposati nel 2016), l’attore irlandese Richard Flood e da una vita fatta di piccole cose.

Tutto è cominciato nel 2012 sul set del film Crossing Lines. Gabriella, reduce dalla fine della lunga storia d’amore col collega Sergio Assisi, era diffidente e disillusa. E poi incontrò Richard …

Lui mi ha appena regalato la playstation tridimensionale. Così vado a casa, mi godo la cena che mi prepara e poi videogames“.

5. Gabriella Pession e l’essere mamma


Gabriella Pession è anche una mamma felice dopo la nascita di Giulio nel 2014

“Guardi le cose da una prospettiva diversa. Prima la mia casa era il set, ora il lavoro è solo una bella cornice. La casa è da un’altra parte… Sì, Giulio mi ha cambiata e anche molto. Giulio è arrivato nel momento perfetto e mi ha dato la forza di stare ferma anche mesi, di selezionare, di tenere sempre alta la qualità del mio lavoro”.



  • Articoli
Chi sono
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”
×
Racchiude in sé mille passioni legate a tutto ciò che l’uomo produce, inventa e ricrea; è quello che si può definire un “animale sociale”. Fotografo raffinato, con la sua inseparabile macchina fotografica, congela gli istanti per estrapolarli dalla realtà e condurli in una dimensione altra, sublime. Il suo motto è “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso (C.Chaplin)”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.