Debutto in prima nazionale a Firenze per la versione italiana de “L’ascensore”, thriller sentimentale, vincitore come miglior musical off 2017 agli Oscar del Musical in Spagna.

Tre big del teatro musicale nostrano per il debutto italiano de L’ascensore, un thriller sentimentale che vede protagonisti Danilo Brugia, Luca Giacomelli Ferrarini ed Elena Mancuso, con la direzione musicale di Eleonora Beddini (al pianoforte).  Dietro le quinte, un team creativo di giovani professionisti: il regista Matteo Borghi , il produttore Giuseppe Di Falco, per la compagnia I perFORMErs e  Luca Peluso, che si è occupato dei movimenti coreografici.

Ambientato nella New York contemporanea, L’ascensore narra la vicenda di tre personaggi: Emma e John sono moglie e marito e finiscono per intrecciare la loro sorte con quella di Mark, un giovane a cui la malattia ha tolto ogni aspettativa e speranza di vita, pronto a tutto per quell’unica, remota possibilità di scampare a un destino che sembra ormai già scritto. Il fato si beffa così di tre fragilità, rendendole pedine di un gioco dall’esito imprevedibile e tragico.

Tra suspense, romanticismo e colpi di scena, tocca al pubblico riordinare i pezzi di un puzzle confuso e capire quale ruolo sta giocando ogni personaggio in questa partita contro il destino.

Lo spettacolo debutta questa sera, 26 aprile (repliche fino a domenica 28) al Teatro di Cestello (Firenze), nell’ambito di MINDIE, il primo festival del teatro musicale indipendente in Italia.

Successivamente, il tour prevede tappe a Roma (2 maggio), Trevi (PG), Spello (PG), Milano (10 maggio), Torino (11 maggio) e Villafranca di Verona (18-19 maggio).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.