“Il gesto e la musica”

(60 anni di giornalismo a tu per tu con i più grandi)

di Carla Maria Casanova

Il mondo dell’opera lirica è fascinoso e bizzarro, grottesco e sublime. I suoi protagonisti non sono da meno. Lasciatelo dire a Carla Maria Casanova che ci bazzica dentro da 60 anni.

Ascoltandoli, rincorrendoli, viaggiando per tutto il mondo, cacciandosi in avventure spericolate, raggiungendo mete impensabili o subendo fiere sconfitte. Per fortuna, non le manca l’ironia. E comunque sempre grandissimo è l’entusiasmo.

Dio ci ha dato un mondo che solo la nostra follia ci impedisce di trasformare in paradiso

(George Bernard Shaw),

questa frase apre il libro che permette ai lettori, con autentica passione, di conoscere curiosità, aneddoti e identità autentiche dei più grandi della musica e della lirica italiana con un occhio anche al balletto, visti mediante lo sguardo acuto e sempre brillante di Carla Maria Casanova ripercorrendo la sua lunga vita professionale.

L’autrice

Carla Maria CasanovaL’autrice, grande esperta di musica classica e non solo, Carla Maria Casanova è presidente della AIJPF – Associazione Internazionale Donne Giornaliste Professioniste, che è riconosciuta in sede Unesco dal 1964. Esperta critica musicale ha viaggiato in tutto il mondo e ha intervistato nei suoi sessant’anni di attività i più grandi del settore dello spettacolo, della musica e della lirica italiana ed internazionale.

Nel bellissimo ed evocativo libro (pagine X+550 – f.to cm. 17X24, con numerose illustrazioni pubblicato da Zecchini Editore) si viene a conoscenza di lati curiosi e inediti di impareggiabili artisti quali Rudolf Nureyev, Carla Fracci, Maria Callas, Luciano Pavarotti, Riccardo Muti, Claudio Abbado, Giovan Battista Meneghini, Franco Zeffirelli, Renata Scotto, Katia Ricciarelli, Mario Del Monaco, Placido Domingo e numerosi altri, ma anche di imprenditori mecenati e illuminati, e di musicologi di fama.

Si tratta di uno sguardo sulla Storia e sulla vita sociale e culturale, entrando in teatri di importanza mondiale come la Scala di Milano e altre celebri istituzioni.

L’autrice Carla Maria Casanova è nata a Monza da padre italiano e madre belga.

Giornalista professionista, laureata in architettura, dopo uno stage nella scenografia del Teatro alla Scala con Nicola Benois, si è dedicata esclusivamente al giornalismo, con specializzazione Cultura e Teatro musicale.

Critico musicale su L’Italia (1961-1968), La Notte (1970-1984), l’Inserto Domenicale de Il Sole-24 Ore (1984-2003); firma attualmente sulle testate del Gruppo Monrif (Il Giorno, La Nazione, Il Resto del Carlino).

Ha pubblicato “Renata Tebaldi, la voce d’Angelo” (Electa, Milano 1981) tradotto in francese, inglese, russo; “Maria Giovanna Albertoni Pirelli e Nomadelfia” (Viennepierre, Milano 2000) finalista Premio Maria Cristina; “Cesare Bardelli, il principe dei baritoni” (Azzali, 2002), “Tra cavalli e corse” (Compagnia 5 Vie, Milano 2003), “Diario della Nonna Giulia” (Viennepierre, Milano, 2008).

Ha molto viaggiato spesso come guida dei tour. Yemen (cinque viaggi) e Afghanistan, terre di deserti, sono rimasti i suoi Paesi del cuore. È impegnata nel volontariato.

La casa editrice

Il catalogo di Zecchini Editore è il più ricco oggi in Italia sulla musica classica, con libri di ogni tipo e adatti ad ogni lettore, dai testi narrativi a quelli di divulgazione, da quelli più strettamente musicologici ai profili dei maggiori interpreti del Novecento.

Insieme alla rivista “Musica”, la casa editrice collabora con le migliori penne della musicologia italiana, ma anche con autori meno noti, esplorando sia le strade principali che quelle più nascoste della storia della musica e dell’interpretazione musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.