Da qualche giorno il trapper della provincia di Milano Sfera ebbasta è indagato per istigazione all’uso di droga contenuto nei testi delle sue canzoni.

Sfera ebbasta era “l’artista” atteso dai giovanissimi (praticamente tutti preadolescenti, per non dire bambini), nella discoteca di Corinaldo dove sono morti 6 spettatori. I motivi sono noti. Un paio di giorni prima il padre di una delle giovani vittime si è scagliato contro il trapper ritenendolo l’unico responsabile della tragedia, sconvolto dal fatto che Sfera abbia postato di recente una foto con la dicitura “è stato un anno fantastico”.

Da genitore posso capire il dolore del padre, ma niente prova che Sfera sia il responsabile diretto della tragedia, anche perché in quella discoteca non era ancora arrivato prima dei fatti noti.

Quindi gli inquirenti per far vedere che stanno lavorando sul caso, hanno trovato l’espediente della sua musica, dei suoi testi che inneggerebbero all’uso di droga, accusandolo di istigazione

Non me ne importa nulla di Sfera ebbasta, ma questo ha del ridicolo.

La musica dei “giovani” è sempre stata additata come “la musica del diavolo”.  Dal jazz in poi la musica che scatena le folle è sempre stata additata come “immorale”.

Il rock and roll degli anni ’50 era immorale, scatenava istinti sessuali animaleschi nei giovani per bene. Le citazioni sulla droga sono presenti nei Beatles di “Lucy in the Sky with diamonds” (Lsd), nei Rolling Stones di “Brown Sugar”, in Eric Clapton di “Cocaine”, nei Velvet Underground di Lou Reed in “Heroin”, nelle “Bollicine” di Vasco Rossi, in “Maria” degli Articolo 31, solo per citare le canzoni più note.

Quindi è fin troppo facile e stupidamente superficiale trovare la causa di una tragedia nella musica. La giustizia per i genitori dei ragazzi rimasti coinvolti la si deve trovare da altra parte: nei permessi dati ad un locale che fa un’uscita di sicurezza in un punto pericoloso, ad esempio. In chi ha gettato il panico tra la folla all’interno del locale.

Sfera ha commesso la gravissima leggerezza di mancanza di sensibilità verso questi fatti, perché non basta tatuarsi stupidamente sei croci sulla tempia. Ma battersi perché questi spiacevoli fatti non accadano più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.