Un libro lungo un giorno (sesta edizione) fa parte del Progetto LeggiAMO 0/18 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in partnership conCCM – Consorzio Culturale del monfalconese, Damatrà Onlus, Ufficio Scolastico Regionale del Friuli Venezia Giulia, AIB – FVG, ACP – Associazione Culturale Pediatri, CSB Onlus – Centro per la Salute del Bambino. Un libro lungo un giorno è patrocinato da ANCI Friuli Venezia Giulia.  

La manifestazione coinvolge tutta la regione per un totale di circa 200 eventi, dedicati ai libri nelle forme e nelle interpretazioni più diverse.  
Scopo dell’iniziativa è mettere l’accento sull’importanza della lettura come fondamentale strumento di crescita culturale e sociale della collettività.

A ospitare l’iniziativa: scuole, biblioteche, associazioni, circoli ma anche semplici gruppi di amici, famiglie, esercizi commerciali tutti impegnati nella lettura.

Un momento per sé stessi nel vorticare degli impegni quotidiani.

Per volgere lo sguardo a testi che non siano quelli lavorativi.

Per tornare bambini o riavvicinarsi ai propri in un momento unico.

Sono solo alcune delle percezioni emerse venerdì mattina nella biblioteca “Livio Paladin” del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, sede di uno degli incontri legati all’ipotetica maratona di lettura dall’alba al tramonto.

Un primo evento si è quindi svolto a Trieste, mentre altri andavano svolgendosi in altri luoghi della Regione.

La biblioteca del Consiglio Regionale ha visto avvicendarsi le letture dei vari consiglieri: dalla poesia di Pierluigi Cappello alle favole al telefono di Rodari, dalle letture per bambini al compendio della dottrina sociale della Chiesa

Un libro lungo un giorno è la gioia di riscoprire la condivisione della lettura in un luogo non canonico.

 Una tribù che legge

Protagonisti dell’iniziativa nel pomeriggio i bambini che all’interno di tende-teepee, negli spazi della Biblioteca Quarantotti Gambini, hanno dato vita a una tribù che legge.
Alla Biblioteca Quarantotti Gambini (anche in occasione dei 20 anni di Nati per Leggere) “Un Libro Lungo Un Giorno” ha allestito da mattina a sera un vero e proprio accampamento di tende (tutte pensate, imbastite e cucite a mano per l’occasione) nelle quali grandi e piccoli sono stati accolti e hanno potuto scambiarsi le proprie letture, condividendole e raccontandole gli uni agli altri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.