Tina Belletti. La danza nel cuore di tremila bresciane di Costanzo Gatto

“Gam Editrice” ha dato alle stampe l’autorevole volume ricco di preziosi ricordi, aneddoti, curiosità, informazioni a carattere generale sulla vita artistica della Maestra Tina Belletti. Una pubblicazione che rientra a pieno titolo nella storia e nella cultura locale (261 pagine) corredata da splendide immagini, bozzetti ed illustrazioni.

Dalla presentazione ufficiale:

“Tina Belletti ha avuto tutte le debolezze tipiche della ‘prima donna’ ma ha solidarizzato con le sue allieve.

Ad alcune ha passato il testimone; ad altre ha instillato curiosità e amore per il balletto; a molte ha lasciato ricordi indelebili.

Noi, ex allieve, oggi vogliamo rendere omaggio alla maestra di danza morta lo scorso anno, a 94 anni, promuovendo questo libro.

Abbiamo avvicinato quante più amiche abbiamo potuto ritrovare, invitandole a cercare materiali che raccontino trent’anni di danza a Brescia, con la forza e costanza e con la guida di Tina Belletti. Oppure a fissare sulla carta piccole testimonianze personali.

Il libro, voluto da tutte, è la riprova di quanto la Signora della Danza sia ancora nella mente e nel cuore di ognuna delle sue allieve di trenta, quarant’anni fa. Più per gli insegnamenti di vita che per i passi del balletto”.

Prima Ballerina del Corpo di Ballo de La Scala

Tina Belletti. La danza nel cuore di tremila bresciane di Costanzo GattoTina Belletti è stata Prima Ballerina del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano.

Allieva della celebre danzatrice russa Evgenija Borisenko in arte Jia Ruskaja, la Belletti ha fondato la prima scuola di ballo a Milano nel dopo guerra, presso il Lyceum di via Manzoni ed in seguito ha insegnato e coreografato alla “Forza e Costanza” di Brescia dal 1968 fino al 1995.

Inoltre ha progettato i Concerti di Villa Carlotta nello splendido scenario del Lago di Como.

Tina Belletti è venuta a mancare nel novembre del 2016.

L’autore

L’autore Costanzo Gatta, figlio di Alfredo, che fu giornalista, critico musicale e teatrale del “Giornale di Brescia”. Costanzo ha seguito le orme paterne e, ancora oggi, dedica in maniera assidua le sue energie al giornalismo.

Nel 1972, inviato a Monaco dal quotidiano “La Notte” per seguire le Olimpiadi, fu uno dei due giornalisti italiani ad annunciare per primi il blitz dei fedayn contro gli atleti israeliani.

Per molti anni, infatti, Gatta è stato cronista del famoso quotidiano milanese “La Notte”, diretto dal 1952 al 1979 da Nino Nutrizio.

Costanzo, però, non è soltanto giornalista, ma anche scrittore, regista e autore di numerosi testi teatrali.

Accanto a tanti scritti e interessi vi è da dire che è anche uno dei più profondi biografi dannunziani e lo ho dimostrato non soltanto nel pregevole volume “I piaceri di Gabriele d’Annunzio”, scritto nel 2009 in collaborazione con Attilio Mazza e negli innumerevoli elzeviri pubblicati sul “Corriere della Sera – Edizione di Brescia”.

La casa editrice

La Casa Editrice G.A.M. opera a Rudiano (Brescia) dal 1973 e, grazie alla sua lunga esperienza, si propone oggi come una delle aziende grafiche più poliedriche del territorio bresciano. La G.A.M. offre ai propri clienti un servizio a ciclo completo.

La gamma dei prodotti offerti va dagli stampati commerciali e pubblicitari, ai cataloghi per aziende e per mostre d’arte, ai libri e alle edizioni, alla stampa d’arte (con la stampa di incisioni calcografiche, xilografiche e di litografie e la possibilità di realizzare opere esclusive per il cliente grazie alla collaborazione con alcuni tra i migliori artisti lombardi).

Dal 2008, in un’ottica di attenzione per l’ambiente, l’intero fabbisogno energetico aziendale è generato da un impianto fotovoltaico di ultima generazione, nella prospettiva di poter proporre una nuova linea di stampati ecosostenibili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.