Incontri. Davanti e dietro le quinte di Francesca Camponero

1057

Se amate le letture veloci, ben scritte, ricche di aneddoti, ricordi, curiosità e perché no di pratici consigli a detta di grandi artisti e nomi della scena internazionale allora il libro di Francesca Camponero “Incontri” è perfetto nel narrare, tramite una raccolta di racconti sottolineati dal pregio dell’immediatezza (94 pagine, pubblicato in formato cartaceo nella collana “Gli Alternativi” dalla casa editrice  Montag e presente anche in e-book a cura della casa editrice Liber Iter di La Spezia) i quali confermano il talento dell’autrice, condito di ironia ed arguzia, nato durante la sua carriera di ballerina prima e di giornalista e scrittrice poi.

Un’attenta analisi dei sentimenti, di chi è davanti ai riflettori, mediante il lato umano. Una forma, quella dei racconti brevi, che esercitano un fascino sotterraneo e costante che accompagnano il lettore a scoprire storie di vita e lati nascosti della celebrità.

La pubblicazione è anche risultata vincitrice del Premio Letterario “La mia storia 2014”. Come riporta Francesca Camponero nella prefazione:

…scrivere questo libro è stato assolutamente prezioso perché ho cercato di tirare fuori dal vaso di Pandora tutte quelle emozioni passate per farle rivivere in me e in chi è interessato a scoprire qualcosa di nuovo di coloro che hanno riempito o riempiono ancora le pagine dei rotocalchi… tra dolori, gioie, emozioni ma soprattutto insegnamenti

Gli “Incontri” sono avvenuti dalla fine degli anni Sessanta fino ai giorni nostri e hanno punteggiato la formazione dell’autrice e il suo percorso di crescita donandole un affettuoso ricordo ed una tenera memoria. Personaggi celebri del mondo dello spettacolo vengono affrescati a carattere intimista lasciando intatta la propria ispirazione su fatti ed ambienti.

Sfogliando pagina dopo pagina troviamo l’immenso direttore d’orchestra Claudio Abbado, l’autore attore e regista Pippo Delbono, l’indimenticato Mario Porcile fondatore del Festival Internazionale del Balletto di Nervi, la ballerina coreografa e direttrice artistica del BTT Loredana Furno, l’eccelso primo ballerino russo del Teatro Bolshoi Vladimir Derevianko, la splendida solista del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano Beatrice Carbone, il tenebroso attore Franco Nero, l’étoile per antonomasia Carla Fracci.

Il compianto regista teatrale e cinematografico Mario Missiroli, il magistrale attore e regista Gabriele Lavia. L’incontro con la star mondiale della danza Roberto Bolle, quello con la bellissima attrice teatrale cinematografica e televisiva Eleonora Rossi Drago.

La storica esponente del “Tanztheater Wuppertal di Pina BauschBeatrice Libonati. L’incontro con critico d’arte docente scrittore autore politico e personaggio televisivo Philippe Daverio,  quello con il giornalista (già sindaco di Genova nei primi anni del dopoguerra) Gelasio Adamoli, il pittore ligure Aurelio Caminati, il regista scenografo e costumista Higo De Ana, l’attore compositore cantante regista e scenografo Luigi Maio, il tutto arricchito da evocative ed inedite fotografie.

Un libro che conquista l’attenzione e costituisce il centro della produzione letteraria di Francesca Camponero per meglio esprimere l’assonanza ai temi che rimandano alla sua preparazione.

  • Articoli
Chi sono
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
×
Editorialista , La Nouvelle Vague Magazine
Prima o poi scriverò qualcosa …
Latest Posts

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.