La poesia di Italy Bares nella giornata mondiale contro l’Aids

113

Oggi, 1 Dicembre, si ricorda e celebra la Giornata Mondiale per la lotta all’HIV e all’Aids.

Oggi è anche l’ultimo giorno per donare a favore di Anlaids o, per chi ha già acquistato la propria poltrona su MYmovies, di assistere alla proiezione di Italy Bares- La prima volta.

Ho preferito il male alla paura, ho preferito il male alla paura del male.

Broadway Bares

Italy Bares prende le fila dall’intuizione di Giorgio Camandona, artista e interprete di musical (Peter Pan, Grease, Frankenstein Jr,…), di portare sui nostri palcoscenici la versione italiana di quello che in America è stato ed è Broadway Bares.

Broadway Bares è la risposta della comunità teatrale all’epidemia di HIV / AIDS.

Nato 27 anni fa in America grazie a Jerry Mitchell, uno dei più noti registi e coreografi di Broadway (Pretty Woman, Hairspray, The Full Monty, Legally Blond, Kinky Boots), l’evento è cresciuto anno dopo anno e ha visto la partecipazione di numerose star e performer internazionali provenienti non solo dal mondo della danza contemporanea, diventando il charity show più importante d’America per le battaglie contro l’Aids.

La finalità di Broadway Bares, attraverso spettacoli in cui i ballerini danzano quasi completamente nudi, è stata da sempre sensibilizzare e raccogliere fondi da investire per la prevenzione e la ricerca relative al mondo dell’Aids e a favore di una cultura meno stigmatizzante.

La stessa iniziativa è stata poi adottata qualche anno dopo anche a Londra, dando origine a West End Bares.

La presenza in scena di performer di musical, cantanti, scrittori e ballerini (saranno 8 in scena e danzeranno quasi completamente nudi come nel primo spettacolo di Broadway Bares) rende lo spettacolo un appuntamento davvero imperdibile.

Italy Bares

Nato quindi da uno script americano, adattato alle personalità dei vari artisti sul palco, Italy Bares è potuto andare in scena grazie al contributo di colleghi, amici e artisti, tecnici, ballerini, attori, cantanti, attori e coreografi che hanno subito aderito al progetto con entusiasmo e a titolo completamente gratuito.

Vale la pena nominarli tutti: Guglielmo Scilla, Diego Passoni, Jonathan Bazzi, Francesca Taverni, Luigi Allocca, Giulio Benvenuti, Gianmarco Capogna, Martina Ciabatti, Alessandra Costa, Laura Fiorini, Gabriele Foschi, Jessica Lorusso, Giulia Maffei, Roberta Miolla, Elena Nieri, Marco Rigamonti, Nadia Scherani, Davide Talarico, Cheope Turati, Andrea Verzicco, Gabriele Virgilio e la compagnia dei giovani ballerini PLASMON.

Sul dinamismo della canzoni originali della versione americana si sono plasmate le poetiche ed energiche coreografie di Manuel Frattini, Anna Rita Larghi, Mauro Savino, Luca Magnoni, Lynn Jamieson e Alessandra Costa.

La Costa tra l’altro ha coreografato uno dei momenti più vividi, toccanti e struggenti mettendo in danza e poesia un tema e una questione che conosce molto bene e che l’ha toccata molto da vicino.

Ho scelto di dire pubblicamente che sono sieropositivo per rinominare quello che mi è successo…me ne riapproprio, una volta per tutte. [….] Con le parole contagio io lui, stavolta

Jonathan Bazzi, autore di Febbre e tra le guest star di Italy Bares

Un virus che fino agli anni Novanta sembrava una questione lontana dall’Italia o che riguardasse uno spicchio di popolazione ristretto.

Il virus invece conta ancora circa 4000 nuovi contagi all’anno e non se parla mai troppo. Come troppo poco si parla di prevenzione.

Fermata Obbligatoria

In questo anno di Covid (altro virus che sembrava lontano e che invece ci ha investiti come uno tsunami) e di teatri chiusi, I. B. non si è fermato ma ha dato vita a una maratona che ha preceduto, l’11 Ottobre, la messa in onda delle riprese di una delle due repliche dello spettacolo,il 12 Ottobre giorno in cui è andato in scena davanti a 300 persone a Milano nel 2019.

In uno studio a Roma e tra le strade di Milano, spaziando in vari ambiti come la musica, danza, cucina si è parlato di arte, di prevenzione e di sensibilizzazione su un tema su cui ancora grava l’ombra del pregiudizio.

Iniziative Triestine

Tra le iniziative triestine, che ogni anno si svolgono a sostegno della lotta contro l’Aids, si inserisce l’appuntamento con “Più o meno positivi #10 ON AIR / ON WEB”

Dalle 15 alle 19 in live streaming incontri, mostre di arti visive, proiezioni di video e performance teatrali. Appuntamento su www.facebook.com/piuomenopositivi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.